Geotessili e prodotti affini

A cura di:

È quasi terminata la pubblicazione delle norme di supporto per le norme armonizzate sui geotessili e prodotti affini. Le norme di prodotto, già armonizzate ai fini della direttiva prodotti da costruzione 89/106/CE, riguardano i requisiti per geotessili e prodotti affini in funzione della specifica destinazione d’uso (filtrazione, separazione, rinforzo o drenaggio in strade ed aree soggette a traffico, costruzioni di terra, fondazioni, strutture di sostegno, opere di controllo dell’erosione, canali, discariche per rifiuti solidi o rifiuti liquidi, ferrovie, sistemi drenanti, bacini e dighe, gallerie e strutture in sotterraneo): sono le norme UNI EN 13249, UNI EN 13250, UNI EN 13251, UNI EN 13252, UNI EN 13253, UNI EN 13254, UNI EN 13255, UNI EN 13256, UNI EN 13257, UNI EN 13265, citate ufficialmente come norme armonizzate nel DPR 7 aprile 2004.
Per ciascuna destinazione d’impiego, a seconda della funzione del geotessile o prodotto affine, le norme armonizzate fanno riferimento a specifici metodi di prova:

– resistenza a trazione: UNI EN ISO 10319
– allungamento a carico massimo: UNI EN ISO 10319
– resistenza a trazione di giunzioni e cuciture: UNI EN ISO 10321
– abrasione: UNI EN ISO 13427
– efficacia della protezione: UNI EN 13719
– punzonamento statico (prova CBR): UNI EN ISO 12236
– resistenza al punzonamento dinamico: la UNI EN 918
– caratteristiche di attrito: prEN ISO 12957-1 e prEN ISO 12957-2
– caratteristiche di attrito: UNI EN ISO 13431
– danneggiamento durante la messa in opera: UNI ENV ISO 10722-1 oppure UNI EN 1897
– apertura caratteristica: UNI EN ISO 12956
– permeabilità all’acqua perpendicolare al piano: UNI EN ISO 11058
– durabilità (resistenza agli agenti atmosferici): UNI EN 12224
– durabilità (resistenza all’invecchiamento chimico): EN ISO 12960, UNI ENV ISO 13438 oppure UNI EN 12447
– durabilità (resistenza alla degradazione microbiologica): UNI EN 12225.

Il contenuto del prEN ISO 12957-1 “Geotextiles and geotextile-related products – Determination of the friction characteristics – Part 1: Direct shear test” e del prEN ISO 12957-2 “Geotextiles and geotextile-related products – Determination of the friction characteristics – Part 2: Inclined plane test” è stato completato dal punto di vista tecnico, manca la fase di votazione finale cui seguirà la pubblicazione.
L’elaborazione delle norme europee sui geotessili e prodotti affini è affidata al CEN/TC 189 “Geosintetici”, la cui segreteria è seguita dall’ente normatore belga, che si articola in 6 gruppi di lavoro: requisiti per geotessili e prodotti affini (gruppo 1), terminologia, identificazione, campionamento e classificazione (gruppo 2), prove meccaniche (gruppo 3), prove idrauliche (gruppo 4), durabilità (gruppo 5), requisiti per geosintetici con funzione barriera (gruppo 6). Esperti italiani partecipano attivamente, ormai da lungo tempo, ai lavori e alle riunioni dei vari gruppi di lavoro e del comitato tecnico CEN/TC 189; il gruppo di lavoro 3 “Prove meccaniche” ha coordinatore e segreteria italiani.

Il comitato tecnico europeo CEN/TC 189 lavora in collaborazione con il corrispondente comitato tecnico internazionale ISO/TC 221 “Geosintetici” sulla base dell’Accordo di Vienna, il che consente di elaborare documenti normativi in ambito CEN o in ambito ISO assicurando il riconoscimento da parte dell’altro organismo di normazione ed evitando così una duplicazione di sforzi e di documenti. ll mandato M/107 prevede l’elaborazione di norme armonizzate specifiche anche per impiego in strati di usura e in pendii soggetti ad erosione superficiale: i lavori normativi sono attualmente in corso.

Per informazioni:
UNI
Anna Caterina Rossi, Comparto Costruzioni
e-mail: costruzioni@uni.com