Shanghai 2010 Award

A cura di:

Più della metà della popolazione mondiale vive in aree urbane e il 70% di tutte le emissioni di gas serra provengono dalle città.
Ovunque, gli urbanisti sono alla ricerca di nuovi modelli di sviluppo, di soluzioni per città più efficienti a livello energetico.
L’urbanizzazione e lo sviluppo sostenibile sono divenute delle priorità nella pratica e nella teoria dell’educazione manageriale.
Per questa ragione, la CEMS, l’alleanza delle migliori business school internazionali, ha deciso di sostenere la competizione internazionale “Shanghai 2010 Award”, sul tema Imprenditoria e Città sostenibili, promossa da HEC Paris e SEM Tsinghua di Pechino (esse stesse partner della CEMS).
Nato nel contesto del World Expo Shanghai 2010, dedicato quest’anno al tema “Better City, Better Life”, il concorso “Shanghai 2010 Award” si rivolge agli studenti di tutto il mondo iscritti a scuole di commercio, scuole d’ingegneria, di architettura o urbanismo, ma anche a giovani imprenditori laureatisi non più di tre anni fa.
Il termine per le domande d’iscrizione è il 30 aprile 2010.

L’adesione della CEMS al concorso conferma l’impegno dell’alleanza per la formazione dei futuri manager sui temi dello sviluppo sostenibile e della responsabilità sociale, che negli anni scorsi si è tradotto nell’implementazione del corso in “Climate Change Policy” in 4 scuole partner: ESADE Business School (Spagna), Fundação Getulio Vargas-EAESP (Brasile), NHH Norwegian School of Economics and Business Administration (Norvegia) e la Graduate School of gestione di St. Petersburg State University (Russia).

Il concorso è aperto anche a squadre di massimo tre persone della stessa università o scuola. La giuria, che sarà composta di alcuni docenti di fama internazionale delle scuole promotrici e da rappresentanti delle società partner della CEMS, si riunirà a Parigi in maggio per annunciare i tre vincitori.
La cerimonia di premiazione si terrà invece a Shanghai il 15 luglio.

Per iscriversi al concorso
www.shanghai2010award.com