Medaglia d’oro all’architettura italiana

A cura di:

La Triennale di Milano con la PARC, Direzione Generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanea, bandisce la terza edizione del Premio “Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana”, evento con cadenza triennale che intende promuovere e riflettere sulle nuove e più interessanti opere costruite nel Paese e sui protagonisti che le hanno rese possibili.
La Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana punta alla promozione pubblica dell’architettura contemporanea come costruttrice di qualità ambientale e civile, e insieme guarda all’architettura come prodotto di un dialogo vitale tra progettista, committenza e impresa e si pone come riflessione attiva sul ruolo del progettista e delle sue opere puntando alla diffusione pubblica in Italia ed all’estero di un nuovo patrimonio di costruzioni e idee e insieme verificando periodicamente lo stato della produzione architettonica nel Paese, gli indirizzi, i problemi ed i nuovi attori.
Il Premio è ripartito in tre sezioni:
Medaglia d’Oro all’opera per la qualità della progettazione, l’intelligenza ambientale e contestuale, la realizzazione e la capacità d’innovazione tecnologica.
Premio Speciale all’opera prima: si riferisce a un’opera prima realizzata dal progettista entro il compimento del quarantesimo anno d’età e intende porre in forte evidenza la nuova generazione che opera attivamente in Italia e all’estero.
Premio Speciale alla committenza: il premio intende porre l’attenzione sul ruolo fondamentale che la committenza, sia pubblica che privata, ha nella costruzione di un’opera di architettura e nella definizione di una differente qualità dello spazio fisico e sociale.
Sono, inoltre, previste otto Menzioni d’Onore relative ad altrettante sezioni del costruire nel territorio: Abitare (residenza, residenze speciali), Educazione (scuola, università, asili, istituti educativi e professionali), Sport (palestre, piscine, impianti sportivi, stadi), Attività produttive e per il pubblico (centri e spazi commerciali, uffici, impianti industriali, laboratori, aziende agricole), Cultura e il tempo libero (musei, spazi espositivi, biblioteche, cinema, teatri, discoteche, strutture per la ristorazione), Salute e benessere (ospedali, istituti speciali, centri di ricerca, cliniche, impianti termali), Spazi ed infrastrutture pubbliche (piazze, parchi, ponti, viadotti, linee metropolitane, edifici pubblici e religiosi), Restauro del moderno.
I tre Premi verranno assegnati ad architetture progettate da professionisti italiani (architetti e ingegneri) e realizzate in Italia o all’estero nel periodo 2006 – 2008.
Sia la Medaglia d’Oro, che i Premi Speciali, che le Menzioni d’Onore verranno attribuiti da una giuria internazionale composta da cinque membri.
Calendario
• 12 gennaio 2009
Inizio raccolta delle segnalazioni di opere architettoniche da parte degli esperti e delle autocandidature da parte di singoli architetti/ingegneri o di gruppi di progettisti.
• 1 marzo 2009
Termine ultimo di presentazione del materiale per la partecipazione al Premio.
• marzo 2009
Riunione della Giuria.
• maggio 2009
Dichiarazione pubblica dei vincitori tramite conferenza tampa e apertura della mostra dedicata ai progetti finalisti e vincitori.

Sono previsti due criteri di raccolta delle candidature: un gruppo di advicers (architetti, direttori di riviste e Centri per l’Architettura, critici) è stato invitato dalla Triennale di Milano a segnalare le opere relative alle categorie indicate; qualsiasi progettista (architetto e ingegnere) potrà autocandidare un proprio lavoro.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il bando
www.triennale.it