MADE expo, successo annunciato

A cura di:

Più di 1.500 adesioni, oltre 100.000 metri quadrati di esposizioni e una previsione che supera i 150.000 visitatori: questi i numeri di MADE expo, il nuovo appuntamento espositivo italiano e internazionale dedicato all’edilizia e all’architettura, che il quartiere di Fiera Milano-Rho ospiterà dal 5 al 9 febbraio 2008.
La manifestazione si preannuncia quindi come un appuntamento di portata internazionale, occasione per presentare tutti i prodotti più innovativi del sistema delle costruzioni e momento di dialogo e confronto tra le aziende e le istituzioni.
“Le richieste di aree espositive – dichiara l’amministratore delegato di MADE eventi Giulio Cesare Alberghini – sono state superiori alla disponibilità degli spazi stessi, tanto che l’organizzazione non ha potuto accogliere tutte le richieste pervenute. Inoltre, sono previsti per i giorni dell’esposizione oltre 150.000 visitatori, provenienti dall’Italia e dall’estero”.
“Per informare i potenziali visitatori – aggiunge il presidente di MADE eventi Andrea Negri – MADE expo ha inviato un prospetto informativo dell’evento a oltre 400.000 imprese, progettisti e operatori professionali italiani, che si vanno ad aggiungere ai circa 60.000 nominativi internazionali già contattati. E nei prossimi giorni verrà intrapresa anche una nuova campagna promozionale televisiva e radiofonica”.
A inaugurare MADE expo sarà il convegno “Build&Grow”, dedicato ai temi dell’innovazione nell’architettura e della sostenibilità nell’edilizia, che si terrà il 5 e 6 febbraio e si snoderà in due giorni di lavori con workshop tematici.
I lavori del convegno, la mattina del 5 febbraio, saranno aperti da un dibattito che coinvolgerà autorità nazionali e locali, amministratori e protagonisti dell’architettura contemporanea, che si confronteranno su progetti, proposte e future opportunità nel mondo dell’innovazione e della sostenibilità edilizia.
A seguire, il dibattito sarà animato da tre workshop tematici.
Il workshop “Building architecture”, nel pomeriggio del 5 febbraio, sarà dedicato al tema dell’innovazione nella scala dell’architettura, con approfondimenti su materiali, componenti e scelte del progetto.
Il mattino del 6 febbraio il workshop “Growing the City” analizzerà il tema della sostenibilità del progetto in rapporto alla scala urbana.
L’appuntamento conclusivo nel pomeriggio del 6 febbraio, dal titolo “Construction on Site”, si concentrerà invece sugli elementi del costruire e l’innovazione dei componenti.
Numerose sono le iniziative previste all’interno di MADE expo. Sono infatti circa 100 gli incontri organizzati per tutta la durata della fiera dalle associazioni e dalle organizzazioni di categoria, oltre che da centri di ricerca e università.
Sempre durante i giorni dell’esposizione si terrà la mostra-percorso “Skin”, che presenterà le ultime realizzazioni firmate dai più illustri architetti delle diverse culture del mondo, e accompagnerà il visitatore in un viaggio in quattordici metropoli portatrici di differenti suggestioni architettoniche.
Gli architetti che già hanno dato adesione per partecipare alla mostra “Skin” sono: per l’Italia Massimiliano Fuksas e Mario Cucinella; dalla Francia Dominique Perrault; dal Giappone Kengo Kuma; dalla Russia Eugeny Asse; dal Messico Fernando Lopez Carmona; dall’India Hafeez Contrctor; dal Sud Africa Mphethi Morojele.
Protagonisti della mostra, come di ogni altro evento interno a MADE expo, saranno dunque figure di primo piano del mondo dell’architettura e del progetto; professionisti, autorità, esperti del settore che porteranno il loro contributo di originalità, competenza ed esperienza.

Per ulteriori informazioni
www.madeexpo.it