London Calling – Urban Renovation

A cura di:

Milano, protagonista di un epocale momento di trasformazione sul piano architettonico e sociale chiama Londra, città globale, prossima sede delle Olimpiadi 2012 e indiscusso punto di riferimento internazionale del cambiamento urbano.
Dal 10 dicembre al 18 gennaio presso lo Spazio FMG di FMG Fabbrica Marmi e Graniti, presenta London Calling – Urban Renovation: mostra dedicata all’opera di quattro importanti studi emergenti inglesi che espongono per la prima volta in Italia altrettanti progetti di recente realizzazione. “Allford Hall Monaghan Morris, Ash & Sakula, Haworth Tompkins e Witherford Watson Mann, si misurano con la propria città e propongono il loro modo di leggerla e progettarla. Le quattro opere in mostra allo Spazio FMG rappresentano interessanti interventi di rinnovamento in alcuni dei quartieri periferici della città. Quattro progetti realizzati in tessuti urbani densi e complicati, volti a riattivare nuove dinamiche sociali e urbane”, commentano i curatori della mostra Simona Galateo e Luca Molinari. Per la prima volta, FMG Fabbrica Marmi e Graniti è ospite con i curatori e gli studi protagonisti della mostra in via Solferino 19, presso la sede dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Milano dalle ore 21.15 per un incontro-confronto.

Allford Hall Monaghan Morris
WESTMINSTER ACADEMY
Presso il Naim Dangoor Centre – Londra, 2007
La Westminster Academy del Naim Dangoor Centre è caratterizzata da un grande spazio centrale sul quale si affacciano tutti i percorsi distributivi della scuola. Il progetto coniuga molto bene la qualità architettonica con l’attenzione alla comunicazione per i ragazzi e l’uso del colore, con l’idea di poter avere un ambiente che fosse educativo e comunicativo.
Situata in una delle zone più povere di Londra in un contesto urbano compromesso, si inserisce al meglio tra una strada ad alto scorrimento e una serie di blocchi residenziali a torre e in linea di recente costruzione. L’edificio, tra gli altri premi, è stato nominato per lo Stirling Prize di quest’anno.
Allford Hall Monaghan Morris è uno degli studi più importanti di Londra per quel che riguarda il settore dell’edilizia scolastica ed ha vinto diversi premi RIBA (Royal Institute of British Architects) e altri premi internazionali.

Ash & Sakula
THE HOTHOUSE

Londra, 2007
Allo Spazio FMG Ash & Sakula presenta THE HOTHOUSE, un centro di arte contemporanea realizzato a Hackney, situato in una porzione di tessuto urbano a ridosso di una linea ferroviaria e dei nuovi grandi complessi residenziali. THE HOTHOUSE, molto legato alla vita del quartiere, diventa sede di performance artistiche o piccole feste per i cittadini del vicinato e si affaccia su una delle aree verdi più antiche della città, uno degli ingressi da nord alla Londra dei primi del novecento. Con questo progetto la cui la realizzazione è stata conclusa solo da un anno, lo studio Ash & Sakula ha vinto il premio London Planning Award del 2003,
Ash & Sakula, piccolo studio attivo a Londra da diversi anni, si misura da sempre con l’esercizio sofisticato e innovativo del riutilizzo dei materiali e dello studio approfondito e sperimentale delle dinamiche urbane, diversi sono gli interventi di recupero di interi quartieri realizzati in tutta l’Inghilterra.

Haworth Tompkins
YOUNG VIC THEATRE

Londra, 2006
Il Young Vic Theatre è un gioiello di rinnovamento e ristrutturazione del vecchio teatro situato a Waterloo. Completato nel 2006, l’intervento è stato affrontato con grandissimo rispetto della struttura esistente del vecchio teatro nel tentativo di riadattare le sue misure alle nuove esigenze di pubblico. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con un team di artisti per lavorare al meglio su tutti gli aspetti dello sviluppo del nuovo edificio. Il Young Vic Theatre è unto di riferimento urbano importante con una grande hall al piano terra luogo che diventa di incontro e scambio per i giovani artisti e non di tutta la città. Il progetto ha vinto il premio RIBA National Award e il Building of the Year del 2007.
Haworth Tompkins, attivo a Londra dal 1991 e vincitore di diversi premi nazionali e internazionali, si confronta moltissimo con le tematiche urbane del contesto in cui di volta in volta si trova ad operare.

Witherford Watson Mann
SEDE AMNESTY INTERNATIONAL UK

Londra, 2005
La sede di Amnesty International UK, vincitore del premio Hackney Design Award del 2007, è il risultato di un concorso ad inviti che lo studio ha portato a termine con l’architetto Gregari Chiarotti. Il progetto prevedeva il rinnovamento e la ristrutturazione urbana di due fabbricati a Shoreditch. Di carattere decisamente pubblico, l’edificio vuole diventare punto di riferimento per le attività sociali del quartiere, contiene un piccolo auditorium, delle sale per l’insegnamento per mostre temporanee e piccoli laboratori.
Witherford Watson Mann è attivo dal 1997 a Londra e vincitore del premio Europan 5. Molto attento alle dinamiche di sviluppo urbano, osserva con cura il rapporto tra la città e il paesaggio e tra architettura e impegno sociale, con un’interessante attenzione al disegno a mano libera. Lo studio ha partecipato a diverse mostre internazionali tra cui la Biennale di San Paolo del 2003 e la XI Biennale di Venezia.

London Calling – Urban Renovation
Progetti di Allford Hall Monaghan Morris, Ash & Sakula,
Haworth Tompkins e Witherford Watson Mann
a cura di Simona Galateo con Luca Molinari
Spazio FMG per l’Architettura Via Bergognone 27, Milano
10 dicembre 2008 – 18 gennaio 2009 – martedì – sabato h. 15:00-20:00
Ingresso Libero