Federacciai: l’Italia è il secondo produttore acciaio in Ue

A cura di:

L'Italia si conferma anche nel 2007 come il secondo Paese produttore di acciaio dell'Unione Europea, dietro alla Germania, con una produzione pari a 31,7 mln di tonnellate (+0,3% a/a), mentre l'Europa ha registrato una produzione di acciaio di 209,8 mln tonnellate (+1,4% a/a).

Per la prima volta, si legge in una nota di Federacciai (federazione delle imprese siderurgiche italiane), si segnala quindi un rallentamento della crescita che, negli ultimi quattro anni, ha fatto registrare un incremento del 18%, dato superiore alla media europea.
A livello mondiale, i dati raccolti da Federacciai evidenziano che nel 2007, la produzione e' ulteriormente cresciuta e si e' attestata a 1,34 mld di tonnellate (+7,2% a/a).

L'Asia, locomotiva globale, con 755 mln tonnellate prodotte si conferma anche per il 2007 il continente piu' dinamico (+12% a/a). La sola Cina ha contribuito per 489 mln tonnellate. Per quanto riguarda i dati italiani nello specifico, il consumo apparente di prodotti siderurgici nei primi undici mesi del 2007, con 36,5 mln tonnellate, e' rimasto sullo stesso livello dell'anno precedente (+0,1%).

La bilancia commerciale dell'Italia nel 2007 (saldo tra export e import), ha registrato un saldo negativo di 7,644 mln tonnellate, contro i 6,921 del 2006. Sono aumentate infatti le importazioni da Paesi terzi e sostanzialmente invariate le esportazioni. L'Italia, nel 2007, ha esportato all'estero 5,124 mln tonnellate di acciaio. Le importazioni di prodotti siderurgici da Paesi terzi nel 2007 hanno toccato invece quota 12 mln tonnellate (+4% a/a).