A Zaha Hadid nobel Architettura “Premium Imperiale”

A cura di:

E’ Zaha Hadid, l’archistar angloirachena del Maxxi, il Museo nazionale per le Arti del XXI secolo di Roma, prossimo ad inaugurare nel 2010, a vincere l’edizione 2009 del prestigioso “Praemium Imperiale” per la sezione architettura, il più importante riconoscimento per l’arte esistente al mondo, pari ai Premi Nobel in campo scientifico.
Con lei, sul podio del “Nobel per le Arti”, assegnato da ventuno anni a livello internazionale dalla Japan Art Association, lo scultore inglese Richard Long, esponente di spicco della Land Art, premiato per la sezione scultura, il pittore fotografo giapponese Hiroshi Sugimoto, premiato per la pittura, il drammaturgo sceneggiatore regista inglese di origini ceche Tom Stoppard, premiato per la sezione teatro/cinema, e il pianista austriaco di origini ceche Alfred Brendel, per la musica.