Lucerna vince il concorso internazionale city.people.light 2010

A cura di:

Lucerna, in Svizzera, ha ricevuto il primo premio del concorso internazionale city.people.light 2010, organizzato ogni anno da Philips e dalla Lighting Urban Community International Association (LUCI) con l’obiettivo di spingere le città a migliorare, attraverso la luce, la qualità di vita ed il benessere delle persone che ci vivono, lavorano o transitano. Oggi a Chartres, durante la cerimonia di premiazione, Philips e LUCI consegneranno a Lucerna, prima classificata, un assegno di 10.000 euro da investire in nuovi progetti di illuminazione destinati a rendere la città ancora più bella. Il progetto, che prevedeva un esauriente piano di illuminazione, è stato premiato perché in grado di far risaltare i punti di forza delle cinque zone della città, riducendo contemporaneamente al minimo l’impatto ambientale della luce.

“Lucerna ha proposto un perfetto esempio di come, grazie alla luce, si possa migliorare in modo semplice la propria vita” commenta Marc de Jong, General Manager Professional Luminaires di Philips. “La città ha saputo integrare brillantemente il suo light design con le esigenze della vita urbana, creando una coerente strategia d’illuminazione.”

Nella sua decisione, la giuria del city.people.light – composta da tre lighting designers e da tre rappresentanti di importanti città – ha elogiato Lucerna per il suo utilizzo “sofisticato e ben calibrato” della luce naturale, ai fini della trasformazione dell’esperienza urbana. Molto apprezzato è stato il modo in cui il piano d’illuminazione ha messo in evidenza il carattere unico della città, rendendo al minimo i punti luce eccessivi, in modo da garantire ai residenti sonni tranquilli.
Cathy Johnston, presidente della giuria e urbanista della città di Glasgow (UK), ha esaltato l’esperienza condotta da Lucerna dicendo: “La natura olistica di questo piano di illuminazione dimostra l’impegno della città nell’aver saputo integrare le luci nel suo tessuto urbano”. Il noto lighting designer Ian Theobald ha aggiunto che Lucerna ha presentato “un piano generale di illuminazione che, grazie al lavoro di un team eterogeneo, ha portato come risultato una piacevole esperienza estetica”, mentre il designer tedesco Ulrike Brandi ha commentato: “La volontà di seguire un unico piano d’illuminazione ha aiutato la città a creare un’identità unica. L’idea del “less is more” rispetta sia l’oscurità che i ritmi giorno e notte dei residenti”.