L’Ahec ad Atene

A cura di:

La Convention europea dell’AHEC (American Hardwood Export Council) tenutasi ad Atene il 22 e 23 ottobre 2009 ha ospitato 150 partecipanti provenienti da tutto il mondo.
Questo evento a cadenza biennale dedicato agli operatori del mercato del legno è una preziosa occasione di incontro per fare il punto sulla situazione e confrontarsi sulle previsioni e sulle tendenze future del settore.
I temi caldi di quest’anno sono stati naturalmente il contesto economico, la ripresa delle società e l’approvvigionamento ‘verde’.        
Numerosi i nomi di spicco che hanno preso parte alla manifestazione. Ed Pepke del Comitato Legno UNECE/FAO ha aperto i lavori con una relazione su “L’impatto della recessione globale e la strada della ripresa”, soffermandosi in particolare sulle sfide poste dal quadro economico attuale e sulle prospettive di miglioramento. Jim Greaves di Hopkins Architects ha moderato un dibattito sull’approvvigionamento ‘verde’ dal punto di vista di un architetto che si scontra quotidianamente con la burocrazia e la modulistica relative ai piani di edilizia ecologica. Fra gli altri interventi, quello del Dr. Richard Murphy dell’Imperial College sull’iniziativa dell’AHEC LCA (Life Cycle Assessment – analisi del ciclo di vita) e quello del direttore esecutivo dell’ AHEC Mike Snow sulla certificazione.         
Neil Summers, esponente di Osmose, società specializzata in trattamenti per il legno, ha invece sottolineato l’incessante impegno dell’AHEC nella ricerca finalizzata a un maggior impiego dei legni di latifoglie americane tramite soluzioni mirate, illustrando gli ultimi risultati del progetto sul tulipier (Tulipwood). 
Tale ricerca, da cui sono nati i progetti presentati al London Design Festival nel 2008 e all’Hay Festival nel 2009, ruota attorno allo sviluppo di un trattamento che consenta di utilizzare il tulipier anche in applicazioni esterne, aprendo nuovi mercati per questa sostenibile e prolifica essenza americana, ad esempio quello dei rivestimenti degli edifici.  Così David Venables, European Director dell’AHEC: “La Convention di quest’anno assume un’importanza particolare, perché offre spunti e informazioni essenziali per pianificare la ripresa del settore nel prossimo futuro.
In un momento in cui tutti gli occhi sono puntati sull’approvvigionamento ‘verde’, questo incontro è servito anche a fare il punto sul lavoro di ricerca svolto dall’AHEC in ambiti quali l’LCA e i trattamenti sostenibili e a fornire agli architetti tutte le informazioni necessarie per richiedere legno di latifoglie americane per un’ampia gamma di progetti”.  

American Hardwood Export Council (AHEC)
www.americanhardwood.org