Dal piano al progetto

A cura di:

Le ricerche riguardano l’ambito del casello autostradale “Terre di Canossa – Campegine (con la definizione di scenari alternativi e di criteri e regole per una trasformazione urbanistica coerente con il contesto paesaggistico, efficiente sul piano funzionale, compositivo e su quello della sostenibilità ambientale) e la presentazione del volume “Costruire il paesaggio: 10+1 istruzioni per l’uso”, contenente spunti e concetti utili ad assumere il giusto atteggiamento nei confronti della progettazione di un edificio o altro manufatto, in ambiti di elevato valore paesaggistico.

Gli appuntamenti:
Verso nuovi paesaggi
Scenari territoriali e criteri insediativi per l’assetto urbanistico dell’ambito del Casello Autostradale “Terre di Canossa – Campegine”
Sabato 23 ottobre 2010_ore 9.30
Aula Magna “Manodori”
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Viale Allegri, 9_Reggio Emilia

Il lavoro presentato costituisce il punto d’arrivo di una ricerca progettuale commissionata all’Università Iuav di Venezia, a seguito di una prima esperienza di workshop internazionale di progettazione coordinata dal prof. Renato Bocchi nella
scorsa edizione della Biennale del Paesaggio, con la partecipazione anche di docenti delle università di Reggio Calabria, Lisbona e Las Palmas.

Saluti e introduzione
Sonia Masini, Presidente della Provincia di Reggio Emilia
Anna Campeol, Dirigente del Servizio Pianificazione territoriale, Ambiente e Politiche culturali

Interventi
Renato Bocchi, Università Iuav di Venezia
Introduzione alla ricerca
Paolo Ceccon e Laura Zampieri, Università Iuav di Venezia
Linee-guida per gli scenari insediativi del casello “Terre di Canossa – Campegine”

Costruire il paesaggio: 10+1 istruzioni per l’uso
Sabato 30 ottobre 2010_ore 9.30
Aula Magna “Manodori”
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Viale Allegri, 9_Reggio Emilia

Presentazione del volume “Costruire il paesaggio: 10+1 istruzioni per l’uso”, ricerca svolta dal Politecnico di Milano (Polo di Piacenza). Il libro propone un percorso progettuale per successivi passaggi di scala, dal contesto territoriale all’architettura.
Il progetto stavolta viene guidato non da regole compositive precostituite, ma piuttosto da atteggiamenti maggiormente sensibili allo spazio e all’ambiente circostante.
A supporto delle tesi esposte saranno presentati alcuni casi-studio riguardanti il territorio reggiano (in particolare gli ambiti di Castelnovo ne’ Monti, Quattro Castella e Novellara) elaborati dagli studenti del Laboratorio di progettazione architettonica del prof. Marco Albini.

Saluti e introduzione
Sonia Masini, Presidente della Provincia di Reggio Emilia
Saverio Cioce, responsabile dell’ufficio Aree protette e Paesaggio

Interventi
Francesco Bombardi – BBStudio, curatore della ricerca
Marco Albini, Politecnico di Milano

www.biennaledelpaesaggio.it