Attici al passo coi tempi

A cura di:

I nuovi attici di via Doberdò a Milano, creazione degli architetti Giorgio Palù e Michele Bianchi, realizzati con i laminati Otefal, rappresentano un ottimo esempio di equilibrio tra insoliti tagli geometrici e sfaccettature luminose derivanti da angolazioni diverse, in cui traspare la componente emozionale che ha accompagnato l’intero studio progettuale.
Si tratta di un edificio avveniristico e originale che ospita 50 abitazioni di varie metrature, tipologie e tagli diversi.
Queste nuove abitazioni si trovano a nord di Milano in un’area di riqualificazione, da cui emergono non imponendo all’ambiente circostante la propria suddivisione dello spazio.
Gli attici si presentano come una struttura intrecciata di volumi che richiama una concezione cubista dell’architettura creata per stupire attraverso il rigore delle forme.
I principali materiali utilizzati per la realizzazione sono vetro e alluminio in quanto materiali in grado di assicurare qualità e durata nel tempo; in particolare l’alluminio è laminato preverniciato Otefal, garanzia di ottime prestazioni.
Il rivestimento metallico sviluppa una funzione centrale grazie all’alternanza di colori e dimensioni dei pannelli.
Otefal ha saputo cogliere l’esigenza degli architetti di creare una soluzione tecnologica ed al tempo stesso emozionale offrendo un mix perfetto di creatività e duttilità.
Otefal, che da sempre vanta la stima di illustri architetti (ricordiamo le collaborazioni con Renzo Piano per la galleria del vento ferrari a Maranello, Kenzo Tange per gli uffici Galotti di S. Donato Milanese e di Fuksas per il nuovo polo fieristico di Rho), trova in questo progetto un’ulteriore conferma della propria capacità di interpretare i trend del momento e contemporaneamente di rispondere alle più svariate richieste di applicazioni di posa in opera.