Laterizio: Costruire Italiano Sostenibile

A cura di:

Dopo l’iniziativa al SAIE 2005 e la pubblicazione del relativo catalogo, la mostra “Laterizio: Costruire Italiano Sostenibile” che resterà aperta fino al 19 maggio, trova nuova espressione in occasione della rassegna internazionale ELEMENTI – Acqua Aria Terra Fuoco (Parma, 17-21 maggio 2006).
Frutto dell’Accordo siglato tra Andil – Assolaterizi (Associazione Nazionale degli Industriali dei Laterizi) ed il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio per la sostenibilità ambientale del laterizio, l’esposizione rappresenta un prezioso percorso didattico del ciclo di vita del laterizio, dalle fasi estrattive della materia alla produzione, dall’impiego, documentato nelle numerose opere e realizzazioni di progettisti italiani, alla sua dismissione e recupero.
Si tratta di un circuito tematico a 360°. “Le cave d’argilla e la riqualificazione ambientale”, “Il risparmio energetico ed economico”, “Il recupero di vecchie fornaci”, “L’abitazione ecologica”, “Il riciclaggio e il riuso dei materiali”, “La casa sostenibile in Laterizio” sono i concetti elaborati ed illustrati nel progetto, che intende dare testimonianza del costante sforzo tecnologico espresso dal settore per garantire una produzione effettivamente sostenibile dal punto di vista ambientale e, insieme, evidenziare le caratteristiche del “costruire in laterizio” per porre il comparto tra le eccellenze che sono l’emblema dell’Italia e dello stile italiano.
La rassegna parmense annuale che ospita la nuova edizione della Mostra costituisce «un laboratorio, un palcoscenico e un incubatore di figure e forme dell’Ambiente che nasce a Parma, luogo di grande tradizione e innovazione sui temi dell’ambiente, dello sviluppo sostenibile e della salvaguardia del territorio, ma anche storica “officina” artistica e culturale.
“ELEMENTI – Acqua Aria Terra Fuoco”, che si svolge da mercoledì 17 a domenica 21 maggio 2006, è promossa dall’Assessorato alla Mobilità e Ambiente del Comune di Parma e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e ha l’obiettivo di promuovere nuovi strumenti di lettura dell’Ambiente attraverso una chiave interpretativa trasversale che raccordi scienza e immaginazione, tecnica e arte».
All’inaugurazione interverranno il Dr. Corrado Clini, Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio ed il Dr. Giorgio Giavarini, Presidente della Commissione Ambiente, Sicurezza ed Energia di Andil – Assolaterizi.
La mostra sarà aperta dalle ore 9.00 alle ore 19.00, fino al 19 maggio 2005.

Per ulteriori informazioni
www.laterizio.it