Rapporto congiunturale del mercato italiano delle costruzioni

A cura di:

Nel nostro Paese negli ultimi quattro anni gli investimenti in costruzioni sono cresciuti del 9,9% contro un andamento del PIL del 3,7%.
Una crescita che ha significato un aumento occupazionale del 15.4% a fronte di una media nazionale del 6%.
Un aumento straordinario non soltanto in termini assoluti, ma anche relativi, se si pensa che il settore tradizionalmente più dinamico, quello dei servizi, nel quadriennio ha registrato una crescita occupazionale inferiore, seppure di poco alla media nazionale (5,9%).
L’analisi del settore evidenzia uno scenario a due velocità.
E’ andato benissimo il comparto del nuovo residenziale, che nel 2004 ha registrato investimenti pari a 33.052 mln di euro in valori nominali, con un incremento percentuale in valori costanti pari ad un +6,7% registrati nel 2004 rispetto all’anno precedente. Il segmento del Genio Civile di nuova realizzazione è l’altra gamba su cui il settore delle costruzioni si è retto in questo periodo di stagnazione.
Gli investimenti in tale comparto sono ammontati, sempre nel 2004, a 18.705 mln di euro in valori nominali.
L’incremento percentuale degli investimenti in valori costanti è stato del 5,3%.

Per scaricare l’intero rapporto congiunturale
clicca qui

Per approfondimenti
www.consultaperilcalcestruzzo.it