Convegno Fassa Bortolo

A cura di:

A chi opera nel settore del recupero dell’Edilizia Storica è sempre più richiesta una vasta competenza, che deve necessariamente comprendere varie conoscenze “specialistiche”.
Infatti, è convinzione ormai diffusa che il tema del recupero delle finiture e così pure della riqualificazione funzionale e strutturale del patrimonio edilizio debba essere affrontato in modo organico, a partire dalla conoscenza storica e con i criteri del restauro, mettendo in atto procedure diagnostico-superficiali e strutturali capaci di interfacciare gli aspetti storici, del consolidato strutturale e delle fasi di modificazione edilizia con le esigenze dei nuovi impianti, del controllo e del monitoraggio.
Per arrivare alla redazione di un valido progetto di recupero, è necessario quindi considerare in modo approfondito l’opera architettonica e questo comporta anche la conoscenza dei materiali e il riconoscimento e la caratterizzazione dei materiali costitutivi, del loro attuale stato conservativo.
Operare oggi nel vasto campo del recupero dell’edilizia storica risulta certamente problematico e complesso; se poi parliamo di coloriture e intonaci, tutti coloro che lavorano in questo settore sanno bene quanto sia difficile affrontare un tema come quello delle finiture dalla “fase della conoscenza” alla redazione del progetto d’intervento, fino al controllo dei singoli interventi.
Il Convegno “Dal recupero degli intonaci e delle coloriture alla riqualificazione funzionale e strutturale” si svolgerà giovedì 24 novembre con inizio alle ore 15.00 ad Erba (Como), presso il centro Lariofiere nella sala convegni Porro e sarà efficace strumento per portare a conoscenza delle metodiche più aggiornate nel campo dei materiali e della diagnostica così pure delle normative in vigore.
L’aggiornamento interesserà i progettisti ed i collaudatori strutturali, che si occupano del recupero conservativo degli edifici e per i tecnici della Pubblica Amministrazione ai quali è affidato il difficile compito di esaminare, ricercare ed applicare soluzioni specialistiche. Naturali referenti saranno gli Ordini ed i Collegi Professionali, Associazioni di Categoria, le Strutture degli Enti Pubblici preposte alla Gestione e Manutenzione del Patrimonio Edilizio e Storico monumentale esistente. Il convegno non avrà solo scopo didattico e formativo, bensì sarà occasione di dibattito e di scambio di idee e opinioni.

Per ulteriori informazioni
www.fassabortolo.it