A Milano il centro per la formazione d’eccellenza

A cura di:

Si sta per concludere il bando di concorso internazionale per la progettazione architettonica del Polo provinciale che sorgerà nel grande complesso edilizio di via Soderini. A promuoverlo è stata la Provincia di Milano che, con la realizzazione di questo grande Centro di Formazione, punta allo sviluppo tecnico culturale della città e ad una struttura innovativa di livello europeo.
“Con questa iniziativa – spiega il presidente della Provincia Ombretta Colli – chiediamo ai partecipanti un progetto di portata europea e di forte valenza strategica che ci consenta di costruire una struttura di insieme articolata in spazi polifunzionali riservati a mostre, conferenze e attività di incontro, nonché nella realizzazione di luoghi destinati a Centri di Formazione professionale di competenza provinciale e alle attività istituzionali dell’Ente”.
Con il progetto, per il quale si prevede un investimento complessivo di 32 milioni di euro (pari a circa 62 miliardi delle vecchie lire), ha già visto concludere la prima fase operativa ovvero la costituzione della Commissione giudicatrice del concorso cui spetterà valutare le proposte progettuali corredate da modelli architettonici plastici e virtuali in 3D. Tra i membri della Commissione giudicatrice, nominata il 2 luglio scorso, figurano alcuni dei più autorevoli esponenti del mondo dell’architettura, dell’ingegneria e dell’arte del calibro del professore Fernando De Filippi, degli architetti Gregorio Caccia Dominioni ed Emilio Battisti, dell’ingegnere Vittore Ceretti e dei Direttori provinciali interessati. Le linee di intervento del bando pongono l’accento su un tema estremamente stimolante per un progettista: la ricerca delicatissima di equilibrio tra “vecchia” e “nuova” architettura in relazione alla qualità degli spazi e alla nuova immagine architettonica che si dovrà dare ad un lotto edilizio che, nel suo complesso, ha una superficie di oltre 70mila metri quadrati.
Ad ottobre la Commissione procederà alla scelta del concorrente vincitore cui sarà riconosciuto un premio di 80mila euro e affidato l’incarico dei successivi livelli di progettazione; inoltre, a ciascuno dei concorrenti classificati dal 2° al 5° posto sarà assegnato un premio di 19mila euro. Nei primi mesi del 2004 la Provincia di Milano provvederà, poi, alla presentazione al pubblico degli esiti del Concorso internazionale con plastici e modelli.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet: www.provincia.milano.it/appalti/appalti.htm