Prototipo di casa unifamiliare

A cura di:

AKA architetti ha vinto il concorso per lo sviluppo di un prototipo di casa unifamiliare da commercializzare in Germania, Svizzera e Italia.
La Energietechnik Gertig di Chemitz (DE) ha invitato cinque studi di architettura europei a confrontarsi sul tema della casa unifamiliare in legno.
Lo studio italiano degli architetti Federica Caccavale, Alessandro Casadei e Paolo Pineschi è risultato vincitore con un progetto di casa ecocompatibile a basso impatto energetico.
Il progetto prevede una residenza di 145 mq su due livelli.
Al piano terra una scatola in vetro completamente aperta verso il verde circostante ospita gli spazi collettivi.
Al piano superiore, interamente in legno, sono gli ambienti più privati.
Nel tetto a doppia falda è previsto l’inserimento di un sistema di pannelli solari o fotovoltaici.
Un sistema flessibile permette di adattare la casa al sito (cambiando l’orientamento del livello superiore, usando tipi diversi di pannelli di facciata, ecc) e numerosi accorgimenti sono stati utilizzati per minimizzare l’impatto ambientale dell’edificio: riducendo la dispersione, scegliendo materiali biocompatibili e attrezzature per il risparmio energetico.
La prima residenza verrà realizzata a Chemitz, la seconda a Darß (DE) con alcune modifiche (tetto piano e rivestimento di facciata in fibrocemento).

Tema del concorso: PROTOTYP EINFAMILIENHAUS
Prototipo di casa unifamiliare in legno da commercializzare in Germania, Svizzera e Italia

E’ previsto l’uso di una serie di dispositivi e soluzioni che in combinazione tra loro portino l’abitazione a un’alta qualità ambientale e al minimo consumo di risorse naturali, in particolare:
– landscaping verde per gli spazi esterni:
– ridurre il consumo di suolo con una forma opportuna dell’edificio
– incorporare dove possibile le piante esistenti nel nuovo edificio
– piantare alberi ombreggianti per favorire il raffrescamento estivo
– piantare alberi sempreverdi per schermare i venti freddi invernali
– realizzare un piccolo orto domestico di frutta e vegetali
– fonti di energia rinnovabili:
– pannelli solari, solare termico, geotermia, biomasse e ogni combinazione di questi
– ogni casa ha pannelli solari o fotovoltaici o vetrate fotovoltaiche (sistemi di vetrate semitrasparenti con integrati elementi fotovoltaici)
– risparmi energetico:
– tetti, muri e fondazioni con alti valori di isolamento. Uso di vetrate isolanti.
– riduzione del consumo energetico:
– sistemi di ventilazione naturale.
Le aperture nel tetto in corrispondenza degli spazi a doppia altezza creano un effetto camino.
L’aria calda dell’edificio viene aspirata raffrescando l’intero edificio.
– altri accorgimenti nel disegno dell’edificio come cambiare l’orientamento del livello superiore a seconda della posizione nel sito, serre e muri ventilati.
– uso di lampade fluorescenti compatte.
– altri dispositivi:
– pompe di calore.
– uso di materiali sostenibili, riciclati e riciclabili
– materiali prodotti o lavorati in prossimità del sito
– pannelli di copertura scelti fra le seguenti opzioni:
– legno ecocertificato
– pannelli di fibrocemento (la nuova generazione prodotta con fibre di legno riciclato)
– isolamento: isolamento in fibre naturali (non irritanti, non atossiche, antiallergiche)
– pitture: uso di vernici naturali (prive di prodotti tossici chimici)
– pavimenti: bamboo, sughero o linoleum
– uso intelligente dell’acqua:
– dispositivi di risparmio dell’acqua (sciacquone intelligente)
– raccolta dell’acqua piovana (sulla terrazza del secondo piano).

Per scaricare la Pianta Piano Terra
clicca qui
Per scaricare la Pianta Piano Superiore
clicca qui
Per scaricare la Pianta Copertura
clicca qui
Per scaricare la Sezione AA
clicca qui
Per scaricare la Sezione BB
clicca qui
Per scaricare i Prospetti
clicca qui
Per scaricare il diagramma dell’illuminazione
clicca qui