Nuvola, il nuovo centro direzionale Lavazza

A cura di:

Il nuovo centro Lavazza di Torino, all’interno di una nuova riqualificazione urbana che prevede nuove destinazioni d’uso nel quartiere Aurora di Torino. 

Il centro direzionale Lavazza

La nuova sede direzionale Lavazza, progettata dallo studio CZA, è parte di una più grande riqualificazione dell’isolato esistente tra via Bologna, largo Brescia, corso Palermo e via Ancona ed è l’occasione per porre attenzione alla storia culturale dell’azienda e per trasformare questo quartiere di Torino.

Vincitore di un concorso ad inviti, il progetto di Cino Zucchi sviluppa diverse destinazioni d’uso all’interno di una superficie di quasi 30.000 mq.: due ristoranti, uffici direzionali, una scuola di design, un museo, un centro di formazione, servizi privati e pubblici e un grande parcheggio interrato. Al centro della nuova realizzazione, una piazza verde come punto di incontro tra il nuovo intervento Lavazza e l’ex centrale Enel.

Progetto 3D della sede Lavazza
Progetto 3D della sede

In occasione degli scavi per le fondamenta, nel 2011, i lavori sono stati rallentati per il ritrovamento di resti archeologici riguardanti un’antica basilica paleocristiana, forse dedicata a San Secondo, e un complesso funerario sviluppatosi su una necropoli con mausolei tardo-antichi.

La scoperta ha obbligato la Soprintendenza, che ha condotto gli scavi archeologici dal 2013 al 2015, a modificare il progetto architettonicamente, in modo da garantire la conservazione e la pubblica fruizione dei reperti . I ritardi hanno posticipato la conclusione del centro direzionale Lavazza al 2017.

Il complesso denominato Nuvola, pensato secondo i più recenti criteri di sostenibilità ambientale e candidato alla certificazione LEED, rappresenta quindi il primo tassello di una più generale riqualificazione urbanistica del quartiere Aurora, e un esempio di come l’architettura contemporanea possa integrarsi bene con un contesto conservativo di architetture industriali ridonate alla città.

Plastico del progetto nel quartiere Aurora di Torino
Plastico del progetto nel quartiere Aurora

Il progetto del centro direzionale Lavazza

Con la realizzazione del nuovo centro direzionale all’interno del quartiere Aurora di Torino, Lavazza concentrerà tutti i suoi dipendenti in un’unica sede, facilmente raggiungibile dal polo industriale di Settimo, uno dei più grandi impianti al mondo di produzione del caffè, e dall’Innovation Center Lavazza, il centro di Ricerca e Sviluppo dell’omonima azienda.

L’edificio dedicato agli uffici comunica con l’esterno attraverso un ampio atrio vetrato aperto su via Bologna e sulla nuova piazza verde in progetto e prende la forma di una Nuvola, da cui deriva il soprannome, che collega i vari fronti e gli edifici industriali in disuso destinati a nuove funzioni.

Atrio del centro direzionale Lavazza di Torino
Atrio del centro direzionale Lavazza

Il piano terra dispone di funzioni di fruizione pubblica, affacciate su dei giardini tematici che fungono da filtro verde tra edificio e città. Lo schema a stella dei percorsi orizzontali rende l’edificio permeabile e affacciato sulla città, sulle colline e sulla Mole Antonelliana.

L’integrazione tra l’edificio e il contesto esistente avviene con un dialogo con la tradizione torinese, senza tuttavia una copiatura delle forme storiche. Le altezze e le facciate degli edifici, caratterizzate da brise-soleil in pietra e metallo, sono stati studiati attentamente in base all’orientamento e all’irraggiamento solare, alla qualità degli spazi aperti e al contesto.

Costruzione dell'edificio in un momento di cantiere
Costruzione dell’edificio