Lycee Albert Camus

A cura di:

Il Lyceè Albert Camus offre un’insieme di corsi accademici e professionali agli studenti degli ultimi tre anni della scuola dell’obbligo. Il nuovo liceo, che può ospitare fino a 900 ragazzi, è un esempio di come si può adattare un edificio moderno ad aerazione naturale, alle necessità di una cittadina in rapida espansione come Frejus, sulla Costa azzurra.
Il progetto consisteva in una struttura a due piani con una superficie di 16.000 metri quadrati, e doveva rispondere a due richieste fondamentali: essere di rapida costruzione e sopportare un massiccio utilizzo.
La forma lineare adottata da Fosters & Partners è una risposta alle caratteristiche del luogo, alla struttura sociale del liceo, e al particolare clima mediterraneo.
La pianta rettangolare è divisa in due da un singola strada lineare che funge da luogo d’incontro per i ragazzi, che sostano nel caffè o lungo questo corridoio.
Griglie strutturali standardizzate in cemento e soffitti a guscio si susseguono lungo il corridoio, su cui si aprono partizioni trasparenti con cornici in alluminio, come per l’affaccio sull’esterno. La ripetizione di moduli ha consentito di utilizzare casseforme in metallo per ottenere eccellenti finiture in cemento a un costo relativamente basso.
I soffitti in cemento invece conferiscono un’alta massa termica alla costruzione. Si è creato così un ambiente interno confortevole durante tutto l’anno, con il massimo utilizzo dei sistemi passivi.
La cavità tra il tetto e le volte, ad esempio, assicura il movimento dell’aria, utilizzando la tecnica di ventilazione delle architetture arabe tradizionali, e lo stesso percorso interno a doppia altezza fornisce uno spazio naturale per il ricambio d’aria.
Finestre a lanternino poste sopra il percorso interno permettono all’aria calda di uscire, proteggono dalla luce solare diretta, e lasciano entrare la luce del sole in inverno, quando il sole è posto ad un angolo più basso; una serie di brise soleil protegge il lato sud dell’edificio, dove gli alberi assicurano ombra e dove si svolge la didattica all’aria aperta.