London Millenium Bridge

A cura di:

Il Millenium Bridge è il primo nuovo attraversamento sul Tamigi realizzato in più di un secolo.
I 350 metri di percorso pedonale collegano la City e la Cattedrale di San Paul sul lato settentrionale del Tamigi, con la Tate Modern, la nuova galleria di arte moderna sulla sponda meridionale.
Il progetto della Foster and Partners è stato sviluppato in stretta collaborazione con lo scultore sir Anthony Caro e con lo studio di ingegneria Arup.
Formato da un singolo ampio arco, vuole apparire come un sottile nastro d’acciaio di giorno e, illuminato di notte, come una splendente lama di luce sul fiume.
Il ponte sospeso a filo dell’acqua utilizza le più recenti risorse della tecnologia strutturale.
Otto cavi, quattro per ogni lato del ponte, si immergono per 2,3 metri oltre i 144 metri della rampa centrale.
I cavi sono ancorati ad ogni estremità ad attacchi di cemento e sostenuti in due punti nel fiume da moli ellittici in cemento.
Bracci trasversali d’acciaio sostengono il leggero ponte attraverso il bloccaggio dei cavi a 8 metri di intervallo. Questa struttura è libera sul fondo dove compone una delicata intelaiatura attraverso il soffitto.
Libero dal traffico urbano e accessibile a tutti, 24 ore al giorno, si stima che 4 milioni di persone usino il ponte per attraversare il Tamigi ogni anno.
Essendo una infrastruttura pedonale posta in un punto focale, è in fase di strutturazione una piazza per i londinesi e i turisti che offre una splendida vista della capitale.
Insieme alla Tate Modern, il Millenium Bridge è un elemento chiave nel processo di rigenerazione dell’area meridionale di Southwark – uno dei più poveri sobborghi di Londra. Porterà un nuovo indirizzo di vita al dismesso lato del fiume vicino a St. Paul.
Il team progettuale ha vinto l’incarico per il ponte partecipando ad un concorso internazionale – uno dei più popolari eventi indetti dal Royal Institute of British Architects.
La regina ha inaugurato il Millenium Bridge il 9 maggio ed il ponte è stato aperto al pubblico il 10 giugno. Successivamente si sono verificati problemi strutturali ed il ponte è stato chiuso.