Ex Arsenale di Verona

Il recupero dell’intera area conferma l’importanza per la città sia a livello di valorizzazione delle volumetrie esistenti sia per gli spazi esterni dell’Arsenale.

Ex Arsenale di Verona

Progetto del Parco dell’Arte Contemporanea

L’Arsenale, da proposta progettuale, diventerà un luogo di destinazione e non solamente un luogo di solo attraversamento.

Alla base c’è la realizzazione di una copertura all’interno della corte centrale, opera d’arte essa stessa, pensata secondo una sequenza di profili che richiamano il timpano di ingresso dell’Arsenale e si curva, seguendo una geometria variabile e asimmetrica, come un foglio di carta che si modifica nella sua natura, da trasparente a parzialmente coperta, attraverso inserti differenti come intarsi in vetro e ceramica.

ARSENALE-VERONA

Gli spostamenti delle persone saranno su rampe e scale, con passerelle e continui cambi di direzione. Il tutto si potrà collegare con i percorsi delle mura e costituire un nuovo modo di scoprire e conoscere la città.
L’Arsenale diverrà il Parco d’Arte Contemporanea di Verona, e saprà così essere un luogo di riferimento per gli eventi e la cultura, creando dei momenti di incontro di richiamo internazionale. Saprà essere un luogo per la città di Verona, un nuovo importante spazio pubblico articolato tra le funzioni e gli spazi all’aperto e in diretta connessione con la città storica.

Molteplici funzioni progetto-arsenale

Attività museali, espositive, congressuali, culturali, formative e ricreative, sono alla base delle scelte delle funzioni principali.
Funzioni complementari sono attività commerciali, esercizi pubblici e servizi direzionali.

Palazzina di Comando

Il progetto include al piano terra un piccolo auditorium di circa 450 posti, due sale grandi e tre sale piccole per attività congressuali, un’area bookshop, una caffetteria con ristorante; al piano primo spazi per attività espositive ed eventi speciali (il salone d’onore con 100 posti, il salone delle colonne, un altro grande salone e due sale più piccole.

Corte Centrale

La Corte Centrale viene valorizzata come piazza-giardino parzialmente coperta che si offre come spazio speciale per eventi culturali all’aperto per l’Arte Contemporanea. La nuova architettura di vetro diventerà l’elemento qualificante della Corte Centrale per far diventare l’Arsenale una “destinazione”, un grande attrattore nella città antica. Ci saranno spazi per piccole attività commerciali ed esercizi pubblici (caffetterie e ristoranti).

giardini-pubblici

Corte Est e Ovest

La parte Est ospiterà una Scuola per l’Infanzia costituita da un Nido per 20 bambini e da una Materna per 60 bambini e spazi per attività culturali ed espositive e negli altri corpi di fabbrica attività ricreative e socio-culturali: l’idea è quella di realizzare “la città dei bambini e dei ragazzi”. Una parte sarà destinata a servizi di bar-ristorazione ed attività commerciali integrati.
I volumi interni alla corte saranno demoliti e al centro dello spazio verde sorgerà un padiglione di legno e vetro.
Quella Ovest sarà dedicata a spazi museali per il Museo di Scienze Naturali; gli altri edifici ospiteranno attività complementari (servizi direzionali).

Gli spazi aperti

I cortili interni dell’Arsenale saranno riqualificati a spazio verde: un immenso parco pubblico, sarà in grado di ospitare eventi estemporanei come concerti, feste, mostre e mercatini, come ulteriore possibilità di occasioni culturali ed eventi per l’intera città di Verona.