Chiarano Primary School

A cura di:

La Scuola Elementare di Chiarano è suddivisa in due sezioni che ospitano rispettivamente 10 aule per un totale di 250 alunni.
Grazie alla natura porosa dell’edificio, il territorio circostante e la luce penetrano all’interno degli spazi.
Una facciata a vetri si apre sul lato sud-ovest consentendo di traguardare il paesaggio rurale circostante.

1

Le pareti che separano le aule dai corridoi presentano una finitura opaca per un’altezza di 120 cm, mentre la superficie rimanente è caratterizzata da finiture lucide. Questo requisito accentua l’intervisibilità dagli spazi esterni e tra gli spazi interni.

2

Il layout della scuola è stato concepito in modo tale da non prevedere la presenza di corridoi, in quanto l’accesso alle aule avviene direttamente dall’ingresso principale a livello strada e grazie a un balcone situato al primo piano.
Una soluzione che ha permesso di massimizzare la visibilità tra i diversi spazi.

3

L’intervisibilità è altrettanto enfatizzata dai collegamenti visivi esistenti tra i diversi livelli grazie al doppio livello progettato per l’ingresso principale e la realizzazione di una “lanterna di luce” vetrata, sospesa al di sopra della biblioteca, che conferisce carattere all’atrio della scuola.

4

La lanterna sospesa ospita un giardino botanico progettato per gli esperimenti all’esterno.
La biblioteca rappresenta il nucleo centrale del progetto ed è stata concepita come un nuovo nodo urbano per la comunità dato che resta aperta al pubblico oltre l’orario scolastico.
La comunità è stata coinvolta nel progetto attraverso una speciale iniziativa di drammatizzazione nella quale gli architetti, i bambini della Scuola Elementare di Chiarano, un’insegnante di recitazione e un musicista hanno interagito ai fini della creazione e della costruzione della nuova scuola.

5

Sebbene il progetto teatrale non perseguisse alcuno scopo didattico, l’idea consisteva nel presentare la nuova costruzione alla comunità attraverso un’esperienza piacevole e fortemente condivisa.