Asilo Arcobaleno

A cura di:

Questo asilo nasce dalla necessità di realizzare un moderno servizio per l’infanzia con caratteristiche innovative, come richiesto dal Comune di Castelfranco Emilia, sia per ciò che concerne il sistema di realizzazione, sia per le sue modalità di utilizzo.
Il legno è il materiale predominante all’interno del progetto dell’asilo, sia dal punto di vista strutturale sia per quanto riguarda le finiture e gli arredi, per la volontà di ricreare un’atmosfera domestica in un ambiente dall’avanzata tecnologia costruttiva.
Il progetto, con il suo sviluppo, ha cercato di avvicinarsi ai suoi piccoli fruitori, utilizzando materiali e colori accoglienti e caldi.
La volontà di fondo è quella di portare architettura e pedagogia a coesistere nello studio dei luoghi pensati per un bambino scopritore del mondo, dotato di grandi abilità e di strumenti per creare il suo futuro fin dalle fondamenta: non un contenitore vuoto in cui sedersi e trascorrere le ore, ma un luogo in cui imparare, sviluppare la propria personalità senza perdere il legame con il calore del vivere familiare.

Oltre all’alto risparmio energetico che offre, questa struttura ha richiesto per la sua realizzazione costi contenuti e in tempi brevi.
L’assemblaggio degli elementi ingegnerizzati costruiti direttamente in stabilimento, ha ridotto i tempi d’intervento in cantiere e ha consentito di portare a termine quest’opera in soli 3 mesi, un dato da non sottovalutare quando si opera nel settore pubblico.
La struttura in legno, realizzata completamente con materiale proveniente da Foreste a Gestione Sostenibile, nel rispetto dei protocolli PEFC/FCS, segue i criteri del costruire in bioedilizia. Il campo dell’edilizia in legno, a basso impatto ambientale, rappresenta senza dubbio il futuro in questo settore e quando si parla di scuola e bambini il concetto di futuro non può passare in secondo piano.

Consegnato “chiavi in mano” da Sistem Costruzioni, l’opera si sviluppa con una struttura a telaio in legno lamellare. Scelto proprio per il comfort abitativo, il legno lamellare rappresenta la soluzione ideale essendo un materiale strutturale composito, costituito di legno naturale, di cui mantiene i pregi come l’elevato rapporto tra resistenza meccanica e peso ed il buon comportamento in caso di incendio, ma è anche un prodotto che assicura particolare flessibilità e libertà di lavorazione. Il legno lamellare possiede una duttilità straordinaria e concilia le esigenze del progettista e del cliente.
In questo cantiere, per l’isolamento termico e acustico, su tutte le pareti perimetrali esterne è stato realizzato un rivestimento a cappotto in novolit dello spessore di 4 cm; tutte le pareti esterne sono state coibentate con lana di roccia della densità di 100 Kg/Mc e dello spessore di 16 cm. Inoltre è stata realizzata una controparete interna coibentata di dello spessore di 5 cm.
L’asilo di Castelfranco Emilia è stato portato a termine seguendo i crismi definiti dal sistema Casa Natura, concepito da Sistem Costruzioni per garantire i migliori risultati.
Proprio come richiesto da tale innovativo sistema costruttivo, per questa realizzazione sono stati scelti materiali naturali e certificati.
Casa Natura infatti si compone solamente di materiali marchiati CE, nel rispetto delle normative UNI correlate al D. Lgs. 311/06 in materia di rendimento energetico nell’edilizia, e soddisfa i requisiti di isolamento acustico prescritti dal D.P.C.M. 5/12/97. Garantisce inoltre una eccezionale resistenza al fuoco ed alla sollecitazione sismica, lungamente superiori a quelle di un edificio tradizionale.

I Dati Del Progetto
Progetto Architettonico: Architetto Grillenzoni Claudio
Progetto Strutturale: ing. Contini Claudio
Progetto esecutivo: Architetto Grillenzoni Claudio
Strutture lignee: Sistem Costruzioni (Capo Commessa: geom. Giacomo Monari)
Sistema costruttivo: sistema costruttivo a telaio in legno lamellare
Quantità di legno utilizzata: Superficie pareti esterne circa 400 Mq.
Impianti:riscaldamento a pavimento con centrale termica alimentata a gas