Nuove tendenze della progettazione architettonica

A cura di:

Dal 3 al 6 dicembre Venezia ospita il Simposio IASS (International Association of Shell and Spatial Structures) dal titolo “Shell and Spatial Structures: Structural Architecture – Towards the future looking to the past”.
Le nuove tendenze della progettazione architettonica secondo la “moderna filosofia” del free-form (“forma libera”) sono fortemente influenzate dall’attuale disponibilità di risorse informatiche tecnologicamente avanzate: gusci e strutture spaziali vengono ideati e calcolati grazie a sofisticati software di modellazione e di computer graphic. Oggi si è dunque in grado di progettare forme architettoniche molto complesse, che tuttavia richiedono una spinta d’innovazione tecnologica per riordinare i processi di design e per valutarne l’affidabilità strutturale.
La priorità data all’estetica piuttosto che alla razionalità statica prospetta un futuro di edifici a ‘forma libera’ in contrasto con la filosofia ereditata da Torroja, Maillart, Nervi ed altri per i quali il rispetto delle leggi della statica in fase di progettazione è di per sé una garanzia per ottenere risultati validi anche dal punto di vista estetico.
Nel contesto dell’attuale processo di progettazione, sempre più inter, trans e multi-disciplinare tra architettura e ingegneria strutturale, il Simposio, organizzato sotto la guida scientifica di Massimo Majowiecki, invita professionisti, ricercatori ed universitari ad aggiornare lo “stato dell’arte” dei temi cardine dell’attività della IASS: Conceptual Design, Meccanica e Modellazione Strutturale, Materiali, Sperimentazione e Metodi di controllo e Casi di Studio.
All’incontro saranno presenti personaggi di spicco del mondo dell’architettura e dell’ingegneria strutturale a livello internazionale: Massimo Majowiecki (Italia), A.C.J.Mick Eekhout (Paesi Bassi), Ingrid Bille (Grimshaw-Architects, Regno Unito), Jorg Schlaich (Germania), Giorgio Diana (Italia), Werner Sobek (Germania), Francesco Dal Co (Italia).
ArcelorMittal, sponsor del Simposio, contribuisce al dibattito sulle nuove tendenze della progettazione architettonica. Per l’occasione Pierre Bourrier, General Manager ArcelorMittal, interverrà il 4 dicembre con uno speech dal titolo “Looking for material and shape consistency”. L’acciaio è la tecnologia costruttiva che oggi offre al progettista le maggiori libertà compositive, dando forma anche alle idee più ardite. Abbinato ad altri materiali quali il vetro, è la scelta architettonica che meglio traduce l’immagine di leggerezza e trasparenza.

Per ulteriori informazioni
www.iuav.it/iass2007

Simposio IASS
3 al 6 dicembre 2007
Venezia, Hotel Hilton Molino Stucky