Markitecture 2004: ceramica in architettura

A cura di:

Si terrà dal 28 settembre al 3 ottobre, a Bologna, in occasione di Cersaie 2004 la seconda edizione di Markitecture, Valore in architettura, promossa e ospitata da BolognaFiere in collaborazione con Assopiastrelle. Il progetto, coordinato da un comitato diretto da Aldo Colonetti, si avvale di un gruppo di lavoro composto fra gli altri da François Burkhardt, Massimo Iosa Ghini, Nicola Marzot, Raffaele Sirica e Gualtiero Tamburini. Quest’anno, così come nel 2005, l’appuntamento sarà interamente dedicato all’eccellenza della ceramica e alla leadership produttiva italiana.
La ceramica appartiene a uno dei comparti produttivi più maturi del nostro paese e fortemente connotato come espressione del Made in Italy. Non è solo decoro, ma rientra in tutte le attività progettuali, dal design al progetto urbano, legate comunque sempre all’architettura come disciplina di riferimento. Intesa come elemento di domesticità, la ceramica possiede alcuni valori simbolici ed estetici, unici e insostituibili. L’iniziativa pone in evidenza come questi valori siano coniugabili con le più avanzate tecnologie costruttive e strutturali, senza perdere quell’identità che riconosciamo per abitudine e cultura.
Innovazione, ricerca, nuovi utilizzi dei materiali ceramici, quindi, sia da parte delle aziende sia dei progettisti, anche al di fuori dei settori merceologici già “conquistati”, e all’interno di diversi ambiti di applicazione nei grandi cantieri e nei grandi progetti. Fra gli interventi presentati, il progetto coordinato da Richard Rogers per Greater London, Hafencity nella zona portuale di Amburgo e gli interventi di Antonio Citterio, la Cité International a Lione di Renzo Piano e altri.
A temi quali aeroporti, luoghi del commercio, tunnel e metropolitane, pareti ventilate, i grandi luoghi pubblici e la città, hotel, villaggi turistici e i luoghi del benessere, e i grandi impianti sportivi sarà dedicata una serie di workshop per professionisti e aziende, veri e propri seminari di aggiornamento professionale tenuti da esperti nei rispettivi campi, con le testimonianze dei produttori.
Oltre a questa serie di esperienze tecnico-progettuali, è previsto un convegno dal titolo “La produzione di valore in architettura”; l’incontro permetterà di esaminare in modo approfondito i diversi aspetti del mercato, coinvolgendo direttamente il mondo della committenza, pubblica e privata, le grandi società di costruzione e i tecnici della progettazione, dagli interior designer agli architetti e agli ingegneri. Presenti fra gli altri, il Gruppo Forte, leader mondiale nel settore alberghiero, Grandi Stazioni, ovvero uno dei maggiori cantieri nei prossimi anni in Italia, Pirelli Re, Assimmobiliare, Sviluppo Italia. Nel Centro Servizi del quartiere fieristico un percorso espositivo, realizzato su progetto di Massimo Iosa Ghini e Studio Azzurro, presenterà alcuni interventi italiani e internazionali dal valore emblematico, in cui sia previsto ed evidente l’utilizzo dei materiali ceramici secondo le loro diverse peculiarità.
Queste iniziative costituiscono soltanto la prima tappa di una serie di eventi dedicati alla ceramica. Markitecture infatti lancerà quest’anno due concorsi internazionali che vedranno il loro esito nell’edizione del 2005. Un primo concorso di idee, promosso in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, sarà riservato a progettisti senior e dedicato alla riqualificazione di un contenitore urbano, mentre un secondo concorso sarà rivolto ai progettisti junior del circuito universitario internazionale Cumulus. Gli esiti di entrambi diventeranno oggetto di due diversi eventi espositivi nel 2005.

Per informazioni:
Ufficio Stampa Cersaie
tel. 0536 804585
fax. 0536 806510