Dalla finanziaria 2015 le prime opere pubbliche

Dalla finanziaria 2015 le prime opere pubbliche

In totale sono 12 gli enti locali, dei quali 11 Comuni e una Provincia del Friuli Venezia Giulia, che beneficeranno del primo riparto del fondo istituito con la finanziaria 2015 per consentire agli enti locali di avviare la progettazione di opere pubbliche.
La cifra ammonta a 611.961 euro e andrà a sostegno degli enti locali che hanno fatto domanda per ottenere anticipi finanziari finalizzati a coprire le spese per gli studi di fattibilità e le progettazioni preliminare e definitiva di opere pubbliche.
“Il provvedimento – spiega l’assessore regionale ai Lavori pubblici Mariagrazia Santoro – ci consente di sostenere gli enti locali nella delicata fase di progettazione in modo che, in caso di apertura di futuri spazi finanziari o di concessione di nuovi finanziamenti e contributi, Comuni e Province si trovino pronti a proporre investimenti su opere cantierabili. Il fattore tempo, infatti, non può più essere considerato una variabile indefinita”, ha ribadito Santoro, aggiungendo che “per non sprecare denaro e consentire la realizzazione delle opere pubbliche più urgenti la Regione ha messo in campo ogni forma di sostegno possibile, sia nell’ambito pubblico che in quello privato”. Il provvedimento, approvato oggi dalla Giunta su proposta dell’assessore Santoro, ripartisce oltre il 60 per cento del fondo di 1 milione di euro istituito con la finanziaria 2015: la restante parte (390 mila euro) sarà ripartita nei prossimi mesi a fronte di ulteriori domande. I beneficiari sono i Comuni di: Faedis (36.000 euro per progettazione dell’intervento di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole comunali); San Pietro al Natisone (36.000 euro per progettazione dell’intervento di ampliamento Scuola bilingue sloveno – italiano); Flaibano (32.000 euro progettazione dei lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico dell’edificio parascolastico annesso alla scuola primaria “Bevilacqua”); Buttrio (160.000 euro progettazione preliminare della nuova scuola media di Buttrio); Santa Maria La Longa (16.000 euro per progettazione di lavori di riqualificazione e valorizzazione di strade e piazze pubbliche); Campolongo – Tapogliano (23.751 euro per progettazione della riqualificazione dell’area e restauro degli edifici adiacenti al palazzo municipale); Tarvisio (29.996 per progettazione definitiva dell’intervento di efficientamento energetico, sistemazione, adeguamento per messa a norma antisismica della scuola primaria della città); Osoppo (12.688 euro per progettazione lavori di costruzione di una intersezione a rotatoria sulla SR 463, la SP 63 e l’area scolastica); Sutrio (52.000 euro per progettazione dei lavori di riqualificazione del complesso malghivo “Tamai”); Ampezzo (65.765 per progettazione definitiva della manutenzione straordinaria per l’agibilità, sicurezza e prevenzione incendi dell’edificio scolastico “Davanzo”); Pordenone (41.968 euro per progettazione preliminare e definitiva degli interventi di adeguamento sismico della scuola primaria “IV novembre”). Alla Provincia di Gorizia, infine, sono stati assegnati 105.792 euro per la progettazione preliminare e definitiva dell’adeguamento strutturale alla normativa antisismica del liceo artistico “Max Fabiani”.
È quanto rende noto la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Fonte agenparl.com

Dalla finanziaria 2015 le prime opere pubbliche
Dalla finanziaria 2015 le prime opere pubbliche 2