7,5 miliardi in finanziaria per le grandi opere

A cura di:

Con la prossima Finanziaria saranno disponibili 7,5 miliardi per rispettare gli impegni sulle grandi opere. Il ministro Pietro Lunardi è fiducioso e spiega: “I 7,5 miliardi servono per innescare il volano degli investimenti per il prossimo triennio. Sono ottimista, credo che il premier Sivio Berlusconi abbia ben presente questa necessità tanto che l’ha messa al quinto punto del contratto con gli italiani”.
Il ministro ha inoltre affermato che senza un rilancio delle infrastrutture nel 2015 “ci sarebbe un collasso della mobilità in Italia”.