SPI: il calore del legno, la sicurezza dell’alluminio

A cura di:

La facciata interna di una finestra SPI nasce da una profonda ricerca estetica che valorizza le migliori essenze del legno.
L’ampia gamma di forme e decorazioni offre una finestra di arredo, estremamente personalizzabile grazie alla possibilità di scegliere tra diversi modelli per rispettare lo stile dell’architettura e dell’arredo.
La parte in massello può anche essere sostituita nel tempo per mutate esigenze architettoniche ed estetiche. Il legno, perfetto per calore e intimità, rende ogni ambiente accogliente e raffinato; inoltre i legni SPI vengono trattati con impregnanti protettivi ed antimuffa, che assicurano una bellezza inalterata nel tempo anche perché al riparo da ogni agente atmosferico.
All’esterno l’uso dell’alluminio è ciò che rende il serramento robusto e stabile nel tempo, capace di mantenere tutte le caratteristiche di isolamento termoacustico anche in totale assenza di manutenzione.
L’alluminio offre inoltre la possibilità di ottenere un’adattabilità praticamente infinita al contesto architettonico, grazie all’ampia gamma di colori e di effetti realizzabili.
La finestra SPI in legno e alluminio nasce in due differenti fasi: in primo luogo, viene realizzata la parte in alluminio, che rappresenta la struttura portante alla quale viene ancorata tutta la ferramenta, così da scaricare le sollecitazioni meccaniche sull’alluminio; in un secondo momento, il profilo in legno, che è già stato assemblato separatamente, viene ancorato all’alluminio con un giunto meccanico in nylon rinforzato, appositamente ideato da SPI, che consente un perfetto accoppiamento, oltre al vantaggio di poter sostituire nel tempo la parte in massello per esigenze di arredo, desiderando un nuovo effetto nella tonalità del legno.

Per ulteriori informazioni sui prodotti SPI
www.spi-industrie.com