La ‘città verticale’

A cura di:

Le Torri Camuzzi sono un complesso polifunzionale che sorge nel cuore di Pescara a diretto contatto con i punti di accesso e di uscita della città. La loro forma caratteristica e la loro altezza – 50 metri – daranno un nuovo volto alla skyline pescarese e segneranno la nascita della “città verticale”.

Nei quattordici piani previsti dal progetto troveranno posto uffici, appartamenti, sale riunioni modulari e – novità assoluta per la città di Pescara – un baby club condominiale, oltre a ristoranti, bar e servizi vari a cui si aggiungeranno 250 parcheggi esterni. Sono previsti complessivamente 100 unità immobiliari per 19.000 metri cubi di volumetria.

La scelta dei progettisti per una realizzazione così importante passava necessariamente attraverso soluzioni innovative attente al risparmio energetico, all’inserimento di elementi di alto design con una presenza diffusa di verde pubblico. Un aspetto da non sottovalutare per il confort abitativo era l’isolamento acustico tra un piano e altro caratteristica che se chiarita prima dell’acquisto dell’unità immobiliare può evitare fastidiose sorprese a i futuri proprietari.

Appartamenti e unità uffici a prova di rumore
“Quando ci siamo interessati al cantiere – ha detto l’ing. Enrico Corio responsabile dei prodotti speciali di CALCESTRUZZI – la stratigrafia iniziale prevedeva 5/6 cm di massetto di livellamento impianti (cellulare) a cui andavano aggiunti due tappetini da 0,5cm ciascuno in gomma granulare e un pannello da 2 cm in polistirene espanso più 5/6 cm del classico massetto sabbia-cemento. In stretta collaborazione con p.i. Spadafora, consulente della Progeco per l’acustica, abbiamo rivisto la stratigrafia trovando in Fonisocal e Fonisocal Plus la soluzione più adatta”

Il pacchetto chiavi in mano messo a punto con Sopes, in accordo con la Progeco, ha previsto:
• uno strato di Fonisocal di 7/8 cm
• uno strato resiliente in gomma di 0,5 cm (fornito dalla Progeco)
• un tappetino in polietilene di 0,3 cm (fornito dalla Progeco)
• uno strato di Fonisocal Plus 5/6 cm

I vantaggi per l’impresa esecutrice
L’approccio scelto da Progeco con l’utilizzo di Fonisocal e Fonisocal Plus si è rivelato funzionale sia agli interpiani abitativi, sia alle zone pubbliche e adibite ad uffici, sia agli appartamenti che prevedono il riscaldamento a pavimento e la posa di materiali di qualità lignei o plastici.
Rispetto alla stratigrafia iniziale sicuramente sono stati ottenuti:
• vantaggi in termini economici per Progeco che ha più che dimezzato i costi per i pannelli d’isolamento acustico
• vantaggi di tempo per la posa di due tappetini anziché di un pannello più due tappetini e minor probabilità di errori di posa nel complesso
• vantaggi in termini di tempo per la posa di un massetto autolivellante (Fonisocal Plus) rispetto al classico sabbia cemento, soprattutto ai piani alti per la facilità di pompaggio di miscele fluide
• vantaggi per l’impresa nell’organizzazione dei lavori in quanto gli intonaci interni possono essere fatti anche dopo la posa del massetto autolivellante Fonisocal Plus e prima della carteggiatura finale
• sicurezza dell’isolamento acustico senza ricorrere a soluzioni complesse di tappetini o a due diverse stratigrafie per gli uffici e per gli appartamenti (a causa del diverso livello sonoro che devono raggiungere per legge).

________________________________________
Fonisocal® e Fonisocal Plus®, fanno parte della famiglia di isolanti Calcestruzzi che comprende sei prodotti prestazionali standard, ulteriormente personalizzabili, che garantiscono diversi livelli di isolamento termo-acustico. I campi di utilizzo sono numerosi: sottofondi con isolamento termoacustico per pavimentazioni residenziali e commerciali, massetti per la formazione di pendenze su coperture piane, riempimento o il recupero di strutture leggere, risanamento acustico degli edifici e posa di sottofondi per gli impianti di riscaldamento a pavimento.