Italcementi a fianco degli architetti della Buiding Community

A cura di:

Italcementi sosterrà, in qualità di main sponsor, il Congresso mondiale dell’Unione Internazionale degli Architetti – in programma a Torino dal 29 giugno al 3 luglio 2008 – che vedrà coinvolti migliaia di professionisti e specialisti del settore provenienti da tutto il mondo.
“Condividiamo i temi al centro di questa importante manifestazione, che si terrà per la prima volta in Italia” – ha affermato Stefano Roncan, Direttore Commerciale Italcementi – “Essere vicini al mercato, significa, oggi più che mai, mettere a disposizione nuovi prodotti che rispondono alle esigenze di una migliore qualità della vita e dell’ambiente, temi da sempre cari a Italcementi. Con la nostra presenza vogliamo inoltre sottolineare il profondo rapporto che, da Nervi a Meier, da Giò Ponti a Perrault, da Botta a Eisenman ci ha sempre legati al mondo dell’architettura e ai grandi progettisti, con realizzazioni entrate ormai a far parte della storia dell’architettura moderna e contemporanea come il grattacielo Pirelli, la Chiesa Dives in Misericordia e la Bibliothéque de France”.
Durante i lavori dell’UIA, Italcementi presenterà i.nova, un vero e proprio contenitore di Innovazione, che nasce con l’obiettivo di diventare una piattaforma tra Italcementi, mondo della Ricerca e dell’Innovazione, progettisti e committenza.
“Il lancio di i.nova è un altro passo importante per far conoscere al grande pubblico, ai progettisti e alla committenza i risultati della nostra ricerca e innovazione” – ha detto Enrico Borgarello, Direttore Ricerca e Sviluppo del Gruppo – “Dopo TX Active®, il principio attivo fotocatalitico per prodotti cementizi in grado di abbattere gli inquinanti organici e inorganici presenti nell’aria e mantenere nel tempo la qualità estetica dei manufatti – recentemente inserito nella Green Spec directory 2007, la più importante directory statunitense dei materiali da costruzione ecosostenibili – riteniamo fondamentale far conoscere alla building community anche tutti gli altri prodotti e servizi frutto delle nostre attività di Ricerca e di Innovazione”.

Di seguito i principali appuntamenti di Italcementi Group al Congresso di Torino
Martedì 1 luglio alle ore 17, presso la sala Parigi del Lingotto, sarà presentata la quinta edizione del Report sullo Sviluppo Sostenibile di Italcementi. Il Report concentra l’attenzione sulla protezione ambientale e l’igiene industriale, la sicurezza e le iniziative sociali intraprese nei paesi in cui il Gruppo opera.
Mercoledì 2 luglio ore 17, sempre in sala Parigi, sarà presentato l’accordo con l’architetto Mario Cucinella per lo sviluppo di una abitazione eco-sostenibile e “low cost”, che consenta alla famiglia di avere un’abitazione a un costo accessibile prestando allo stesso tempo attenzione al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente. L’accordo vede Italcementi, protagonista nello sviluppo esclusivo di materiali e processi innovativi. Il progetto si inserisce nell’ambito di i.nova., la piattaforma di Italcementi Group tra innovazione, ricerca e building community.
Al Lingotto e davanti all’OVAL, sarà possibile visitare i Laboratori Mobili di Italcementi, autentici centri di ricerca su quattro ruote in grado di affiancare il lavoro degli architetti, effettuando sul campo prove su cemento, additivi, aggregati e calcestruzzi e dimostrare come i materiali frutto della ricerca Italcementi sono innovativi e performanti.
Italcementi è socio fondatore del Green Building Council Italia. Il GBC Italia si propone di introdurre in Italia il sistema di certificazione indipendente LEED – Leadership in Energy and Environmental Design – i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e realizzazione di edifici salubri, energeticamente efficienti e a impatto ambientale contenuto. Italcementi raccoglie e rilancia così la sfida nell’Innovazione, divenuta oggi ancora più stimolante in un mercato globale e sostenibile.
Nello stand Italcementi all’OVAL (S 11) sarà esposto il plastico dell’ITCLAb , nuovo Centro Ricerca e Innovazione del Gruppo, progettato da Richard Meier, che sta sorgendo nell’area del Parco scientifico e tecnologico del Kilometro Rosso e candidato al LEED (“Leadership in Energy and Enviromental Design”), la più importante e rigorosa certificazione americana in materia energetica e ambientale per lo sviluppo di edifici “verdi e sostenibili”.
Oltre alle scelte impiantistiche – utilizzo di pannelli fotovoltaici, pannelli solari, pozzi geotermici, con lo scopo di ridurre il consumo delle energie tradizionali e quindi l’emissione di CO2 in atmosfera – particolare attenzione è stata data alla scelta dei materiali. LEED infatti richiede l’impiego di materiali con contenuto riciclato, materiali locali, materiali rinnovabili, materiali provenienti da processi di riciclo, materiali a bassa emissione di sostanze organiche, legno certificato.
Da qui la scelta, per parte della struttura in calcestruzzo armato, di utilizzare cementi alla loppa (che possono raggiungere il 30% in peso di materiale recuperato), oltre ad acciai provenienti al 100% da riciclo di lavorazione industriale.
Per tutte le strutture a vista dell’ITCLab sarà utilizzato TX Active® proprio per la sua caratteristica di abbattere il livello di inquinamento atmosferico (e mantenere nel tempo il colore bianco caratteristico dell’edificio). L’impiego di questo prodotto costituirà un sicuro valore aggiunto per ottenere la certificazione LEED.

Per ulteriori informazioni
www.italcementi.it