In Lombardia bando da 10 milioni per valorizzare i beni culturali

A cura di:

Dieci milioni di euro di finanziamenti agli enti che operano in campo culturale per interventi di manutenzione, restauro, ristrutturazione e allestimento di spazi dedicati alla cultura. E’ quanto prevede un bando dell’assessorato alle Culture, Autonomie e Identità della Lombardia (chiusura dei termini il 15 settembre) che destina 9 milioni di euro per gli interventi sui beni immobili e un milione per quelli sui beni mobili, nell’ambito del cosiddetto Fondo di rotazione (destinato alla valorizzazione dei beni culturali, della loro fruibilità e della loro conoscenza diffusa fra i cittadini).
“Una cifra notevole – spiega l’assessore Massimo Zanello – che cresce ogni anno sempre di più. Regione Lombardia mette a disposizione fondi sempre maggiori per i beni culturali e questo bando ne è la conferma. Molti parlano, spesso senza essersi informati adeguatamente, di tagli alla cultura. Noi preferiamo rispondere a queste parole con fatti e con esempi concreti, come dimostra questo finanziamento”.

Il finanziamento per i beni immobili è riservato a progetti di:
a) – manutenzione straordinaria;
b) – restauro e risanamento conservativo;
c) – ristrutturazione edilizia;
d) – allestimento di istituti e luoghi della cultura, compresi teatri e sale polivalenti.
Gli interventi non dovranno avere un costo inferiore ai 30.000 euro e superiore ai 700.000 euro.
Per i beni mobili, si finanziano invece progetti di acquisto, manutenzione e restauro, fino a un massimo di 200.000 euro di costo.

Possono richiedere i finanziamenti tutti gli enti pubblici e privati che abbiano la disponibilità e il pieno godimento del bene oggetto dell’intervento, purché sia fruibile pubblicamente.

Fonte www.regione.lombardia.it