In arrivo una norma europea sull’asfalto riciclato

A cura di:

È attualmente in fase di voto formale il prEN 13108-8 “Bituminous mixtures – Material specifications – Part 8: Reclaimed asphalt”, che specifica la classificazione e la descrizione dell’asfalto riciclato impiegato come materiale costituente per la miscela.
L’asfalto riciclato, noto anche come fresato, comprende l’asfalto recuperato mediante fresatura dalle pavimentazioni stradali o proveniente da scarti di produzione o sovraproduzione e può essere utilizzato come materiale costituente per miscele bituminose lavorate a caldo.
Le caratteristiche di interesse sono la granulometria dell’aggregato, le proprietà del legante e il contenuto di materie estranee, che influiranno sulla qualità del prodotto finito (ovvero del conglomerato bituminoso risultante dalla miscelazione del fresato con conglomerato fresco).
I lavori normativi sull’argomento sono seguiti dal GL “Conglomerati bituminosi” della Commissione UNI “Costruzioni stradali e opere civili delle infrastrutture”.
Il prEN 13108-8 fa parte di una serie di norme, ancora in fase di elaborazione, sulle specifiche del materiale per miscele bituminose; per i metodi di prova, si fa riferimento alla serie UNI EN 12697 “Miscele bituminose – Metodi di prova per conglomerati bituminosi a caldo”.

Per informazioni:
UNI
Anna Rossi, Comparto Costruzioni
e-mail: [email protected]