Geosintetici: terminologia

A cura di:

Ha raggiunto la fase di votazione finale il progetto di norma prEN ISO 10318 “Geosynthetics-Terms and definitions”. Il progetto di norma definisce più di 100 termini comunemente impiegati nel campo dei geosintetici, raggruppati in definizioni realtive a:
– funzioni (drenaggio, filtrazione, protezione, rinforzo, separazione, protezione superficiale)
– prodotto (geosintetico, geotessile, geogriglia, etc);
– proprietà generali (valore caratteristico, valore nominale)
– proprietà fisiche (spessore, massa areica)
– proprietà idrauliche (apertura caratteristica, trasmissività, etc)
– proprietà meccaniche (resistenza a trazione, precarico, etc)
– proprietà di interfaccia (angolo di attrito, etc)
– durabilità

Sono inoltre elencati i simboli, i pittogrammi e le unità di misura da utilizzare.
Il progetto di norma è stato elaborato dal gruppo di lavoro 2 del comitato tecnico europeo CEN/TC 189 “Geosintetici”, in collaborazione con il relativo comitato tecnico internazionale ISO/TC 221 “Geosintetici”, e rappresenta un documento di fondamentale importanza per il settore, che ha un copioso corpo normativo già esistente.

Il CEN/TC 189 è strutturato in 6 gruppi di lavoro:
– WG 1 “Requisiti per geotessili e prodotti affini”, con un gruppo ad hoc sul rinforzo delle pavimentazioni stradali
– WG 2 “Terminologia, identificazione, campionamento e classificazione”
– WG 3 “Prove meccaniche”, che ha coordinatore e segreteria italiani
– WG 4 “Prove idrauliche”
– WG 5 “Durabilità”
– WG 6 “Requisiti per geosintetici con funzione barriera (geomembrane e geocompositi bentonitici)”

I lavori normativi del settore “Geosintetici” sono seguiti a livello nazionale dal GL “Geosintetici” della commissione Costruzioni stradali e opere civili delle infrastrutture.

Per informazioni:
UNI
Anna Rossi, Comparto Costruzioni
e-mail: costruzioni@uni.com