Geosintetici con funzione barriera: in votazione le ultime due norme armonizzate

A cura di:

Hanno finalmente raggiunto la fase di votazione finale le ultime due norme sui geosintetici con funzione barriera (geomembrane polimeriche e bituminose, geocompositi bentonitici): il prEN 13362, inerente l’impiego per la costruzione di canali e il prEN 13493, che riguarda l’impiego in discariche per rifiuti solidi.
I progetti fanno parte di un gruppo di norme che descrivono i requisiti e i metodi di prova, a seconda della destinazione d’uso; le altre tre norme del gruppo sono già state approvate e pubblicate nel corso del 2004. Si tratta delle norme:
– EN 13361, che riguarda l’impiego per la costruzione di dighe e bacini
– EN 13492, che riguarda l’impiego in discariche per rifiuti solidi
– EN 13491, che riguarda l’impiego per la costruzione di gallerie e strutture in sotterraneo
Le norme sono state elaborate dal gruppo di lavoro 6 “Requisiti generali e specifici per geocompositi bentonitici e geomembrane” del comitato tecnico europeo CEN/TC 189 “Geosintetici”. L’intento del comitato era quello di far procedere i lavori relativi alle cinque norme in parallelo, in modo da non creare intervalli temporali tra l’entrata in vigore delle diverse norme e tra le date di inizio/fine del periodo transitorio per la marcatura CE dei prodotti. Purtroppo questo non è stato possibile perché i progetti di norma attualmente in fase di votazione finale erano stati respinti nella precedente votazione, quindi è stato necessario riaprire la discussione in sede europea, cercando da un lato di tenere conto delle motivazioni tecniche che avevano portato alcuni paesi membri ad esprimere una votazione negativa, dall’altro di non creare un disallineamento troppo marcato con i progetti di norma che erano invece stati approvati.
In Italia, i lavori del CEN/TC 189 sono seguiti dal gruppo di lavoro UNI “Geosintetici”, misto tra la Commissione “Costruzioni stradali e opere civili delle infrastrutture” e la Commissione “Ingegneria strutturale”. Esperti italiani hanno anche partecipato attivamente ai tavoli di lavoro europei.
Il mandato M/107, cui rispondono le norme armonizzate sui geosintetici con funzione barriera, prevede una sesta norma che riguardi l’impiego in infrastrutture di trasporto, ma i lavori su questo argomento sono ancora indietro.

Per informazioni:
UNI
Anna Rossi, Comparto Costruzioni
e-mail: [email protected]