Costruzioni: ricerca e sviluppo in Italia

Costruzioni: ricerca e sviluppo in Italia

All’interno dell’ultimo rapporto ISTAT su La ricerca e sviluppo in Italia, presentato alla fine del 2013, si legge che nel 2011 la spesa per R&S intra-muros sostenuta da imprese, istituzioni pubbliche, istituzioni private non profit e università risulta pari a 19,8 miliardi di euro.

Nel 2011 la spesa privata (profit e non profit) è risultata pari a 11,5 miliardi di euro, in aumento dell’1,8% rispetto al 2010. Il peso sulla spesa totale passa quindi dal 57,5% al 58%, grazie all’aumento della spesa sostenuta dalle imprese (+2,3%) e al parallelo calo registrato nelle istituzioni pubbliche (-1,3%). Le imprese hanno contribuito per il 54,6% alla spesa complessiva (coprivano il 53,9% nel 2010); il contributo delle università è stato pari al 28,6% (dal 28,8%), quello delle istituzioni pubbliche al 13,4% (dal 13,7%) e quello delle istituzioni non profit al 3,4% (dal 3,6%)

Ma se la spesa R&S intra-muros registra nell’industria manifatturiera un aumento del 5,1% rispetto al 2010, superiore di ben 4 punti rispetto alla media, nel settore delle “costruzioni” invece si registra un calo dell’attività di R&S del 23,5%.

Nel 2011 la spesa in ricerca di base è diminuita del 5,7% rispetto al 2010, ciò è dovuto alla contrazione registrata in tutti i settori coinvolti nella rilevazione, con l’esclusione delle università (+0,4%). È invece aumentata la spesa in ricerca applicata (+1,9%) e in sviluppo sperimentale (+5,7%).

Nel 2011 il numero dei ricercatori (espresso in termini di unità equivalenti a tempo pieno) è pari a 106.151 unità con un incremento del 2,6% sul 2010. L’aumento è più elevato nelle istituzioni pubbliche (+7,3%) e nelle imprese (+3,9%). In lieve aumento i ricercatori nelle università (+0,8%), mentre nelle istituzioni private non profit si registra un calo del 10,2%.

Le stime per il 2013, indicavano una diminuzione della spesa del 2,1% nelle istituzioni pubbliche e dello 0,7% nelle imprese.

Costruzioni: ricerca e sviluppo in Italia
Costruzioni: ricerca e sviluppo in Italia 2