Censis: in aumento Ristrutturazioni e Risparmio Energetico

Censis: in aumento Ristrutturazioni e Risparmio Energetico

Il recupero edilizi,o che rappresenta oggi poco meno dei due terzi del totale degli investimenti residenziali, negli ultimi tre anni ha registrato una buona performance: circa il 9% delle famiglie ha effettuato un intervento significativo relativo agli infissi, sostituendoli con altri a maggior tenuta, agli impianti di riscaldamento o di raffrescamento, alla organizzazione degli spazi interni.
In quasi il 70% dei casi l’importo della spesa sostenuta è stato inferiore ai 10 mila euro, mentre il 23% era compresa tra i 10 e i 20 mila euro. E un altro 7% delle famiglie italiane ha invece intenzione di effettuare questi stessi interventi nel prossimo triennio. Il micro-rinnovo edilizio è una dimensione di grande interesse soprattutto per le famiglie con risorse economiche elevate: in questo caso la quota di intervistati che dichiara di avere effettuato i lavori supera addirittura la soglia del 20%.
Un’ulteriore quota, naturalmente più esigua, pari all’1,5% ha effettuato l’installazione di pannelli solari per l’acqua calda o di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. Anche in questo caso un altro 6% delle famiglie si dice intenzionato a procedere in questo senso nel prossimo futuro.
Questi risultati, fa notare il Censis, sono stimolati senza dubbio dalla proroga della detrazione del 55% per gli interventi legati al risparmio energetico e dal potenziamento dell’agevolazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie che è salita dal 36 al 50%.

Censis: in aumento Ristrutturazioni e Risparmio Energetico
Censis: in aumento Ristrutturazioni e Risparmio Energetico 2