A SAIE il nuovo osservatorio Cresme-Legambiente

A cura di:

La sfida sul risparmio energetico si vince soprattutto a livello locale, sulla capacità dei Comuni di recepire e di regolamentare in maniera efficace gli indirizzi e le norme nazionali ed europee, favorendo le soluzioni tecnologiche più adeguate.
Ma, egualmente, una eccessiva varietà di regole non favorisce lo scambio e il mercato delle costruzioni.
Se ciò è vero, allora sapere come le amministrazioni locali stanno regolamentando diventa un fattore indispensabile per capire cosa sta succedendo e se il percorso verso un reale contenimento dei consumi energetici abbia imboccato la strada giusta.
A questi fini Legambiente e Cresme – insieme a SAIENERGIA – hanno creato l’Osservatorio nazionale regolamenti edilizi per il risparmio energetico (ON-RE).
Il Primo Rapporto, che viene presentato il 15 ottobre al convegno di apertura del SAIE 2008, analizza i risultati dello studio svolto su oltre 200 regolamenti edilizi comunali. Parte dallo scenario del mercato energetico, lo confronta con lo scenario normativo ed evidenzia le scelte rispetto a segmenti produttivi chiave e ai relativi servizi, quali riscaldamento e raffrescamento, acqua, elettricità, infissi, involucro.
Nel corso del convegno l’Osservatorio avanzerà alcune proposte di razionalizzazione e indicherà alcune linee orientative, che verranno poste all’attenzione dei rappresentanti delle diverse categorie coinvolte nel processo costruttivo di regolamentazione urbanistica.

Risparmio energetico e regolamenti edilizi
Sala Italia 15 ottobre 2008
? h. 10.00 Saluto
Fabio Roversi Monaco, Presidente BolognaFiere.
? h. 10.15
L’Osservatorio nazionale regolamenti edilizi per il risparmio energetico: risultati e scenari
Lorenzo Bellicini, Direttore CRESME.
? h. 10.45
I comuni e il risparmio energetico degli edifici: esperienze a confronto
Intervengono i rappresentanti di alcune amministrazioni locali che hanno affrontato il tema proponendo soluzioni di particolare interesse.
? h. 11.30
Un mondo di nuova energia: si può fare!
A seguire Tavola Rotonda e conclusione dei lavori.