Progetto Feltrinelli per Porta Volta

A cura di:

È stato presentato a Palazzo Marino il progetto di riqualificazione urbanistica dell’area Porta Volta, voluto da Comune di Milano e dal Gruppo Feltrinelli, firmato da Herzog & de Meuron, che prevede anche la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Fortemente ispirato alle linee architettoniche lombarde, rivisitate in chiave attuale, il progetto di Herzog & de Meuron disegna una struttura edilizia composta di due corpi, che esaltano gli elementi urbanistici e valorizzano l’antica Porta, grazie a due strutture gemelle.
Viene così riproposta la ricca tradizione lombarda degli edifici gemellari, valorizzando e ampliando le superfici verdi pubbliche create dalle antiche cinte murarie. “La storica Fondazione milanese apre la sua nuova sede e, insieme con il Comune di Milano che avrà qui un suo polo amministrativo, valorizza un’area storica della città, in cui convivono storia e modernità – ha dichiarato il Sindaco Letizia Moratti – La Fondazione è uno dei maggiori centri di documentazione in Europa sulla storia economica, politica e sociale dal Settecento a oggi: parliamo di circa 200.000 volumi, 17.500 periodici e 1.000.000 carte di archivio”.
“Il progetto Feltrinelli, ideato da Herzog & de Meuron, è un vanto per Milano. Questo nuovo centro – ha spiegato il Sindaco – riqualifica l’area di Porta Volta con punti di ritrovo, aree verdi, piste ciclabili e percorsi pedonali”. “E’ un bell’esempio di collaborazione tra pubblico e privato per un intervento urbanistico di alta qualità – ha proseguito il Sindaco – che unisce l’eccellenza culturale della Fondazione Feltrinelli all’azione di regia del territorio propria del Comune, per restituire alla città un’area che diventerà una vera cittadella della cultura, della quale apriamo le porte a tutto il mondo”. L’area interessata è quella tra Viale Pasubio e Viale Crispi, di proprietà della famiglia Feltrinelli da fine ‘800, e quella tra Viale Montello e Porta Volta di proprietà del Comune di Milano. Il piano di riqualificazione prevede inoltre la creazione di ampi spazi verdi, con boulevard, piste ciclabili e percorsi pedonali, affiancati da funzioni di servizio tra cui una libreria, una caffetteria, un ristorante e altre attività commerciali.