Numeri da record per Tecnargilla 2008

A cura di:

Tecnargilla 2008 chiude con un record di visitatori e con un boom di presenze dall’estero. Il salone biennale organizzato da Rimini Fiera in collaborazione con Acimac (Associazione Costruttori Italiani Macchine e Attrezzature per Ceramica) nei cinque giorni di apertura – da martedì 30 settembre a sabato 4 ottobre – ha totalizzato 31.432 presenze, in crescita del +1,9% rispetto al 2006.
La nota più positiva proviene sicuramente dall’alta affluenza di visitatori stranieri, che rappresentano il 39,2% del totale del pubblico di Tecnargilla 2008. Si tratta di una percentuale in netta crescita rispetto al 35,9% dell’edizione 2006. In assoluto, gli stranieri sono stati 12.313, con un saldo positivo del 11,2%, a dimostrazione della grande capacità di attrazione esercitata da Tecnargilla, indiscusso punto di riferimento delle tecnologie e dell’estetica in ceramica per i produttori di tutti i continenti.
Risultato ancora più prestigioso se si considera che molti mercati e, di conseguenza, molti produttori di ceramica stanno attraversando un periodo di riflessione o crisi. Sul fronte dei visitatori italiani si registra invece una lieve flessione, pari al 3,2%, per un totale di 19.119 presenze. Giovedì 2 e venerdì 3 ottobre sono state le giornate che hanno registrato il picco di visitatori.
“Sono molto soddisfatto per questo risultato – commenta Pietro Cassani, presidente di Acimac – che è certamente frutto del grande lavoro preparatorio svolto particolarmente dalle aziende espositrici italiane, capaci di presentare in fiera tecnologie e soluzioni veramente innovative sia sul fronte del risparmio energetico che dell’estetica, riconfermando in modo forte la leadership a livello mondiale. E’ un risultato che ci ripaga di tutti gli sforzi compiuti e che mi auguro possa dare nuova linfa a tutta l’industria ceramica. Il dato relativo ai visitatori stranieri è davvero positivo e testimonia la grande attenzione che tutto il mondo ceramico dedica alla nostra fiera“.
“Avevo previsto che anche questa edizione avrebbe ottenuto buoni risultati – aggiunge Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera – in quanto, anche in un momento di rallentamento per l’industria ceramica, i nostri espositori hanno puntato forte sulla nostra fiera per lanciare proposte all’avanguardia al servizio dei produttori di tutto il mondo.
Proprio la presenza di un numero così elevato di stranieri sottolinea l’internazionalità di Tecnargilla e, contemporaneamente, di Rimini quale città in grado di accogliere nel migliore dei modi, sia sul fronte logistico che ricettivo, visitatori da tutto il mondo”.

Tecnargilla, Rimini 30 settembre – 4 ottobre 2008