Light + Building 2010

A cura di:

Architettura e design all'insegna del risparmio energetico. La luce e tutte le sue possibili forme sono le grandi protagoniste di ''Light + Building 2010'' di Francoforte, la biennale dell'illuminotecnica che ha aperto i battenti ieri e che e' in programma fino al 16 aprile.
Sono circa 1500 le aziende espositrici, ha riferito Michael Peters, membro del comitato direttivo di Messe Frankfurt, spiegando che il successo di Light+Building e' nella sua capacita' intersettoriale. ''E' l'unica fiera al mondo -ha sottolineato- a presentare le piu' recenti tecnologie integrate nel campo dell'illuminazione, dell'elettrotecnica, della domotica e dell'automazione degli edifici''.
A Francoforte insomma i visitatori trovano riunito in un'unica sede il settore dell'illuminotecnica al completo: lampade e sistemi di illuminazione tecnica in tutte le varianti possibili e per ogni applicazione, lampade di design dagli stili piu' diversi, dal classico al moderno, cosi' come una vasta selezione di componenti illuminotecnici e accessori.
E non mancano ovviamente le tecnologie d'illuminazione piu' avanzate come l'illuminazione a Led per edifici commerciali e pubblici, cosi' come per le abitazioni private. Ed e' proprio ilLed una delle novita' piu' gettonate di quest'anno.
''La nuova fonte di illuminazione viene declinata in ogni sua applicazione'', ha riferito l'architetto Ruggero Donati dello studio 'LightCo' di Roma, che ha visitato la mostra come esperto del settore. ''Cominciano a comparire -ha aggiunto- corpi illuminanti che colgono le nuove e rivoluzionarie possibilita' dello strumento. Illuminazioni puntiformi, piatti luminosi di ridottissimo spessore, apparecchi che non rientrano nelle tradizionali categorie, ma ne inventano di nuove. Interessanti soluzioni anche nell´illuminazione stradale e da esterni e, si sente, siamo solo agli inizi''.
Quanto ai grandi del settore presenti a Francoforte spicca sicuramente la Cina. ''Qui a Francoforte in pochi anni -ha detto Donati- e' passata da un padiglione secondario alla ribalta con le sue aziende che sono oggi al centro di tutte le applicazioni. La presenza inoltre del Nltc (National Lighting Test Center China ) testimonia l'interesse del paese a raggiungere livelli qualitativi piu' elevati e competitivi rispetto ai partner occidentali''.