Istat rivede al ribasso il primo trimestre

A cura di:

L’indice della produzione industriale destagionalizzato ha registrato un aumento dell’1% ad aprile sul mese precedente e dell’8,7% su aprile 2009.
La variazione della media del trimestre febbraio-aprile – spiega l’istituto di statistica – rispetto a quella dei tre mesi precedenti e’ pari a piu’ 1,4%.
L’indice della produzione corretto per gli effetti di calendario ha registrato in aprile un aumento tendenziale del 7,8 per cento (i giorni lavorativi sono stati 21 come ad aprile 2009), mentre nei primi quattro mesi la variazione rispetto allo stesso periodo del 2009 e’ stata di +4,3% (i giorni lavorativi sono stati 83 come nel 2009).
L’indice grezzo della produzione industriale ha registrato un aumento dell’8,7% rispetto a aprile 2009. Nel confronto tendenziale relativo al periodo gennaio-aprile, l’indice e’ aumentato del 4,4%. Gli incrementi piu’ marcati si sono registrati nei settori delle apparecchiature elettriche e non elettriche (+20,8%), della metallurgia e prodotti in metallo (+17,2%), delle industrie tessili e abbigliamento (+13,8%) e dei computer e prodotti di elettronica e ottica (+13,6%).
In diminuzione sono risultati solo i settori della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-4,3%) e dell’industria del legno, carta e stampa (-1%). Nel confronto tra i primi quattro mesi del 2010 e il corrispondente periodo del 2009, gli aumenti maggiori hanno interessato i settori dei prodotti chimici (+12,7%) e delle apparecchiature elettriche e non elettriche (+10,7%).
Variazioni negative hanno riguardato invece l’attivita’ estrattiva (-3,4%), l’industria del legno, carta e stampa (-1,6%) e la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-0,4%).