In ex Fiera a Milano nel 2011 sorgerà centro congressi più grande d’Europa

A cura di:

In uno dei tre padiglioni del Portello della Fiera di Milano sarà realizzato il centro congressi più grande d’Europa: 18mila posti a sedere, 1 auditorium da 1500 persone, 1 sala per le riunioni plenarie da 4500 posti totali, 73 sale modulari da 20 a 2mila posti e 54mila metri quadrati espositivi a supporto nelle aree adiacenti. E’ il progetto di Mario Bellini, lo stesso architetto che nel 1997 ideò gli attuali padiglioni nati sulle ceneri dell’ex sede dell’Alfa Romeo, al quale è stata affidata la “rifunzionalizzazione” degli stessi. L’operazione costerà oltre 50 milioni di euro, a carico della Fiera, che serviranno per i lavori sui padiglioni 5 e 6 della fiera e per la fusione con il vicino centro congressi di via Gattamelata.

“La nostra città – ha detto il presidente della Fondazione Fiera, Luigi Roth, durante la presentazione del progetto – capitale del commercio, dell’industria e dell’economia fieristica, perno e pilastro delle pmi italiane, diventa oggi punto di riferimento a livello europeo anche per il settore del turismo congressuale e degli incentive. Un progetto ambizioso e importante che ci permetterà di accogliere oltre 200 eventi l’anno”. Il nuovo impianto, ha aggiunto Maurizio Lupi, AD della società di Fiera Milano che gestirà la struttura, “ci proietta al primo posto assoluto in Europa”. Oggi l’Italia, secondo uno studio di Bain&Co, ha una quota del 6% del mercato europeo con 100mila eventi nel 2006.

Il tratto distintivo dell’intervento di Bellini sarà l’enorme “Cometa” di alluminio microforato, con illuminazione a led alimentata da pannelli fotovoltaici, che coprirà l’intero padiglione, a partire dalla facciata verso il nuovo contestato quartiere CityLife, come un lenzuolo ondulato. Tutti e tre i vecchi padiglioni del polo fieristico cittadino saranno attraversati da un percorso ciclopedonale sopraelevato, già esistente ma aperto solo durante le esposizioni, che congiungerà l’area delle tre “torri storte e sbilenche” con il Monte Stella. Si tratterà dunque, ha concluso il presidente della società di ingegneria Sviluppo Sistema Fiera Leonardo Carioni, di “un organismo aperto in grado di inserirsi nel contesto urbano di riferimento, per rispettare la vocazione congressuale che definirà sempre più il polo fieristico urbano”.

“La Lombardia – ha ricordato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni – è la seconda regione italiana per turismo congressuale (dopo il Lazio), detiene il primato nazionale per quanto riguarda il sistema fieristico ed è molto ben posizionata anche rispetto alle principali piazze europee ed internazionali”. Il sindaco di Milano, Letizia Moratti, ha sottolineato come il turismo congressuale sia “in crescita anche a Milano”. A questo punto si tratta di vincere la sfida, ha concluso il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, di consegnare questa nuova struttura alla città nei tempi rapidi previsti: posa della prima pietra ad aprile del 2009 e fine dei lavori entro il 2010.

Fonte Notizie.alice.it