Emilia, sbloccati dall’Ue i fondi per la ricostruzione

Emilia, sbloccati dall'Ue i fondi per la ricostruzione

“La notizia dello sblocco dei fondi per il terremoto ci riempie di soddisfazione, questa è l’Europa che ci rappresenta tutti”. Così il Commissario per la ricostruzione e presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, ha commentato l’accordo sui contributi destinati alle aree colpite dal sisma, raggiunto durante le riunioni preparatorie dell’Ecofin.
“Abbiamo fatto bene, sin da subito, a riporre fiducia negli impegni già presi dalla Commissione europea. Voglio ringraziare la Commissione, i parlamentari italiani ed europei, il nostro Governo e quanti si siano mobilitati per sostenere il giusto diritto delle popolazioni terremotate a un sostegno solidale che sarà molto importante nella fase di ricostruzione già avviata”.
I 670 milioni per il terremoto dell’Emilia Romagna sono stati stralciati dalla discussione sul bilancio dell’Unione, che ha visto venerdì scorso il veto di alcuni Paesi del Nord Europa, contrari all’espansione della spesa di Bruxelles. L’intesa, che di fatto salva lo stanziamento promesso dal commissario agli affari regionali Johannes Hahn, è stata raggiunta durante le riunioni preparatorie dell’Ecofin, il vertice dei ministri finanziari della Ue. “Decisivo” sarebbe stato l’atteggiamento della delegazione della Germania. Ieri il presidente tedesco dell’Europarlamento, Martin Schulz, aveva definito “vergognosa” la scelta di fare “giochi politici sulla possibilità delle persone a riprendersi da una terribile catastrofe”.
“Il nostro Paese deve dare un buon segnale, deve dare un nuovo segnale di responsabilità – ha commentato l’assessore regionale alle attività produttive, Gian Carlo Muzzarelli -. Quelle risorse servono, vanno a rimettere in moto le opere pubbliche e noi dovremo dare il buon esempio, utilizzarle al meglio e dimostrare all’Unione europea che siamo persone serie e che ci si può fidare di noi”.

Emilia, sbloccati dall'Ue i fondi per la ricostruzione
Emilia, sbloccati dall'Ue i fondi per la ricostruzione 2