World Ceramic Tiles Manufacturers’ Forum

A cura di:

Giovedì 5 novembre, si è tenuto a Taipei, per la sua sedicesima edizione, il World Ceramic Tiles Manufacturers’ Forum. La sessione di quest’anno ha visto coinvolti i rappresentanti delle industrie di piastrelle in ceramica provenienti da Brasile, Cina, Germania, India, Indonesia, Italia, Giappone, Spagna, Taiwan e Stati Uniti.
Tutti questi Paesi rappresentano la stragrande maggioranza della produzione mondiale di piastrelle da rivestimento e da pavimento. 
I temi principali affrontati dall'Assemblea Generale del Forum riguardano le tendenze globali del consumo e della produzione, l'impatto della crisi economica e finanziaria sul settore e l’esistenza persistente di barriere, sia a livello tecnico che di tariffe, nei confronti del commercio.
Di ancora maggior rilevanza è il fatto che il Forum si sia anche concentrato sulle politiche e sugli strumenti relativi all’ambiente e al cambiamento climatico. 
Tendenze globali nell’ambito della produzione: La produzione mondiale ha visto un aumento costante negli ultimi anni: le stime parlano di un passaggio dai 5,7 miliardi di m2 del 2001 agli 8,2 miliardi di m2 del 2007. L’incremento della produzione mondiale ha raggiunto, nel 2008, gli 8,5 miliardi di  m2, ma si ritiene che questo valore rimarrà stabile nel 2009.
Mentre il consumo di piastrelle è in continuo aumento in Asia, altre regioni, fra cui l’Europa, il Giappone e gli Stati Uniti, hanno registrato un forte ribasso nel 2008. A causa della crisi economica e finanziaria, tali ribassi saranno ancora più accentuati nel 2009, con un calo delle vendite dal 20% al 50% in alcuni Paesi. Il maggiore produttore nel 2008 è stato fin’ora la Cina, seguita da Brasile, Italia e Spagna. Grado costante di barriere tecniche nei confronti commercio: Le barriere tecniche nei confronti del commercio sotto forma di norme divergenti o di tariffe sproporzionate sono sempre state molto usate in questo settore per proteggere le industrie locali.
Questa tendenza resta invariata ed è ancor più dannosa per l'industria in una situazione di crisi economica. Coordinamento delle norme ambientali e della protezione ambientale: Nonostante questo contesto complicato, l'industria continua ad adattarsi ai rapidi cambiamenti della domanda, specialmente tramite l'innovazione e l'adattamento delle norme internazionali.
Inoltre, la sessione attuale del Forum ha consentito notevoli scambi di informazioni, per la prima volta a livello internazionale, in merito al modo in cui la protezione ambientale e le misure contro il cambiamento climatico vengano indirizzate dall'industria in diverse parti del mondo. Più in particolare, i membri del Forum hanno discusso i possibili sviluppi nell'ambito del risparmio energetico, della riduzione dei gas serra, dell'etichettatura ambientale e degli appalti pubblici verdi. Come affermato dal Sig. Schäfer, Presidente del Forum, nel suo discorso conclusivo, “è estremamente importante che i produttori di piastrelle collaborino in misura maggiore a livello internazionale per la protezione ambientale, per la definizione di norme tecniche e delle barriere nei confronti del commercio”. Il Forum riunisce ogni anno più Paesi produttori di piastrelle offrendo una piattaforma per tale collaborazione. La diciassettesima edizione del Forum si terrà in Indonesia, a Giacarta, da mercoledì 30 giugno a sabato 3 luglio 2010.