Sistema Edificio-Impianto

A cura di:

Perché un impianto nasca nel modo migliore è necessario tenere conto di tutte le variabili – dalle condizioni climatiche, alla ventilazione naturale o meccanica, ai differenti profili d’uso dell’utenza – che influiscono sui reali fabbisogni energetici dell’edificio e quindi sulle effettive prestazioni del sistema edificio-impianto.
Solo così si potranno realizzare nuovi edifici a energia “quasi zero” e massimizzare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti.

Questi temi attualissimi saranno affrontati dal Convegno AiCARR di Bologna dal titolo “Oltre la certificazione energetica: progettazione e gestione del sistema edificio-impianto per ottimizzare il comfort e i consumi energetici reali”, che si terrà il 19 ottobre prossimo nel corso di Saie.
Il Convegno, che secondo una sinergia ormai consolidata nel tempo è di casa al Salone dell’edilizia per eccellenza, guarda oltre il dato teorico e trova una chiave di lettura diversa – di taglio elevato ma al contempo molto attenta agli aspetti pratici – per tematiche quali integrazione del sistema edificioimpianto, fonti rinnovabili, comfort ambientale, gestione automatizzata.

Sono certamente necessarie le valutazioni analitiche finalizzate a quantificare la classe energetica degli edifici ma l’edificio-impianto è un sistema altamente complesso che richiede attente considerazioni, soprattutto in fase di progettazione ma anche di gestione.
Progettare considerando tutte le variabili che influiscono sull’involucro e sulle prestazioni dell’impianto, abbinare fonti energetiche tradizionali e fonti rinnovabili, calibrare a regola d’arte il ricambio d’aria naturale degli ambienti interni sono solo alcuni degli aspetti da conoscere e applicare con perizia perché comfort e risparmio energetico non restino solo dati virtuali.

Tutti coloro che condividono con AiCARR la necessità di “guardare oltre” i dati teorici e gli standard per
garantire reali condizioni di comfort e sostenibilità dell’ambiente costruito sono invitati a portare le loro
esperienze applicative sulle tematiche del Convegno, inviando l’abstract del loro lavoro entro il 28 maggio
attraverso il sito AiCARR
www.aicarr.org