Le prestazioni acustiche dei laterizi Alveolater

A cura di:

Il D.L. 5-12-97 stabilisce i requisiti acustici passivi degli edifici, in relazione alle sorgenti sonore interne ed esterne. Fondamentali sono l’isolamento acustico delle partizioni tra unità immobiliari diverse (potere fonoisolante apparente R’w) e, seppure meno impegnativo, l’isolamento acustico standardizzato di facciata (indice D2m,nTw).
Il Consorzio Alveolater, direttamente, ma anche in collaborazione sia con Andil-Assolaterizi che con la società Rockwool Italia, ha condotto un’ampia serie di prove sperimentali presso Università e Istituti di ricerca per conoscere il potere fonoisolante di numerose tipologie di pareti, semplici e doppie, in blocchi di laterizio normale e alleggerito.
Una recente analisi, condotta da ricercatori del dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara, ha valutato i risultati delle diverse tipologie: pareti doppie con intercapedine riempita di materiale fonoassorbente; pareti monostrato placcate con cartongesso e lana di roccia, nelle quali si rileva un incremento dell’indice di valutazione anche superiore a 15 dB; pareti semplici in blocchi di spessore fino a 42 cm.
E’ il caso di ricordare che in opera, a causa della trasmissione del rumore attraverso anche altri componenti dell’edificio (cammini di fiancheggiamento), una parete fornisce un isolamento acustico inferiore di almeno 3-4 dB rispetto al valore del potere fonoisolante ottenuto in laboratorio.
Nelle ultime prove, la prestazione migliore si è ottenuta in laboratorio con una parete doppia di 8 e 12 cm, in blocchi di classe 45, a incastro e fori verticali, con 10 cm di intercapedine e lana di roccia da 70 kg/m3 (Rw = 59 dB). Questa parete, spessa 34,5 cm, fornisce un elevato potere fonoisolante a tutte le frequenze, da 100 a 5000 Hz; il rendimento è ottimizzato anche grazie alla realizzazione di tre intonaci di 1,5 cm ognuno.
Per i divisori fra unità immobiliari nelle costruzioni in muratura portante, se si hanno limiti di spessore del muro, una soluzione efficace è data da una parete monostrato in elementi semipieni di spessore cm 25, placcata su entrambe le facce con pannelli in cartongesso e lana di roccia di cm 4 (Rw = 65 dB).
Lo spessore di 25 cm è conforme al valore minimo di 24 cm, previsto dall’ordinanza 3275 del Dipartimento della Protezione Civile per le zone a più elevato rischio sismico.

Per gli approfondimenti tecnici sul potere fonoisolante dei blocchi Alveolater clicca qui www.alveolater.com/ricerche/fono.html