Fondazioni ventilate, vantaggi e tecnologie

Le fondazioni ventilate, generalmente costruite con vespai a igloo, offrono molti vantaggi, principalmente legati alla lotta all’umidità e alla protezione dal gas radon.

A cura di:

Fondazioni ventilate, vantaggi e tecnologie

Le fondazioni ventilate, con i loro vantaggi e le possibili tecnologie con cui si realizzano, sono una delle possibili soluzioni per costruire oggi delle fondazioni adeguate agli edifici contemporanei. Si tratta di una componente strutturale di grande rilievo, che del resto assolve l’importante ruolo di sostenere l’edificio che verrà poi realizzato. Ma, oltre a ciò, sono effettivamente l’elemento di unione tra costruito e terreno. Vediamo, allora, quali sono i principali vantaggi assicurati dalle fondazioni ventilate e le soluzioni tecnologiche disponibili.

Che cosa si intende per fondazione areata

Le fondazioni areate sono una tipologia di fondazione il cui tratto distintivo è, come dice il nome stesso, la presenza di uno strato areato che si combina con le strutture portanti e si colloca tra esse e l’effettiva pavimentazione finale.

Si creano delle vere e proprie cavità nelle fondazioni, che dovrebbero essere messe in comunicazione con l’esterno, proprio per garantire una sorta di ventilazione naturale.

Oggi, principalmente, si parla di vespaio areato, realizzato con appositi componenti, noti anche come igloo. Un tempo, però, la stessa soluzione di fondazione veniva realizzata mediante dei laterizi, che creavano delle cavità ricoperte con delle tavelle, tra loro comunicanti. Al di sopra di questa struttura, poi, veniva realizzato il getto in calcestruzzo.

Che cosa si intende per fondazione areata

In alternativa, si è spesso optato per riempire uno strado cavo nelle fondazioni, sempre prima della pavimentazione, con della ghiaia o dei sassi, in quanto assicuravano la permeabilità all’aria. In ogni caso visto, il pacchetto era chiuso da un getto in calcestruzzo di completamento, al di sopra del quale si procedeva con la realizzazione della pavimentazione.

Fondazioni ventilate, tecnologie per il vespaio areato

Come anticipato, oggi viene quasi sempre utilizzato il sistema a igloo, che ha sostituito le altre possibili soluzioni. Lo strato di “vuoto” viene costruito inserendo nelle fondazioni questi elementi in materiale plastico, simili a delle cupole, tra loro tutti uguali e posizionati adiacenti l’uno all’altro. Al di sopra di questa intercapedine, si prevede un getto in calcestruzzo di completamento, quindi una soletta armata che, oltre ad essere la base per il pacchetto del pavimento, nasconde tutti gli igloo posizionati al di sotto. Il vespaio areato, inoltre, può essere utilizzato anche per ospitare soluzioni impiantistiche e tubazioni, come ad esempio gli scarichi delle acque nere, fino alla fossa biologica.

Fondazioni ventilate, il sistema a igloo

Realizzare un vespaio areato a igloo è vantaggioso perché l’installazione è semplice e le tempistiche sono abbastanza veloci. A seconda della tipologia di fondazione, ad esempio a trave rovescia o a platea, si poserà l’igloo al di sopra della fondazione o a fianco di essa, al di sopra di uno strato di magrone. L’obiettivo è comunque sempre quello di creare un’intercapedine areata e comunicante con l’esterno. Infine, è da sottolineare l’importanza della corretta collocazione delle prese d’aria, che devono essere orientate in modo da assicurare una ventilazione naturale, resa possibile solo da aperture predisposte su lati opposti, tenendo conto anche dell’orientamento dell’edificio e delle differenze di temperatura che si possono verificare.

I vantaggi di una fondazione areata

I benefici che derivano dalla costruzione del vespaio aerato sono connessi proprio alla presenza di un’intercapedine d’aria, che offre diversi significativi vantaggi. Innanzitutto, la presenza di questo strato vuoto migliora il comportamento dell’edificio in ambito di isolamento termico, con prestazioni migliori rispetto ai solai direttamente a contatto con fondazioni e terreno.

I vantaggi di una fondazione areata

Per quanto sia interessante questo aspetto, però, i motivi per cui si ricorre a questa soluzione sono diversi. Un aspetto sicuramente molto significativo è il fatto che il vespaio areato risolve moltissimi problemi legati all’umidità, impedendone anche la risalita dal terreno. Grazie ad esso, infatti, il pavimento è a distanza dal terreno e la ventilazione che si innesca assicura di ridurre al massimo la formazione di umidità. Un altro beneficio conseguente, quindi, riguarda anche il ruolo di barriera al vapore.

Infine, uno dei vantaggi più noti è indubbiamente la capacità di prevenire la presenza di gas radon negli ambienti interni a casa. Sempre grazie alla ventilazione, infatti, questo gas tossico per le persone viene indirizzato verso l’esterno e si protegge la salute di tutti gli occupanti dell’edificio.