Il centro studentesco Ryerson di Toronto punta tutto sulla luce naturale

A cura di:

La Ryerson University ha una nuova gemma: il suo nuovo Student Learning Center. Un edificio di otto piani rivestito di una pelle di vetro che favorisce l’illuminazione naturale senza rinunciare all’isolamento termico.

a cura di Tommaso Tautonico

Ensinger-Lo Student  Learning Centre della  Ryerson University di Toronto - fonte Lorne Bridgeman

Img by Lorne Bridgeman

Lucentezza e design sono le prime due caratteristiche che balzano all’occhio quando si è di fronte al nuovo Student Learning Center della Ryerson University di Toronto, la storica università che conta più di 38 mila studenti.

Progettato dal team di architetti di Zeidler e Snøhetta, il Ryerson Student Learning Center è stato realizzato per offrire agli studenti universitari un ambiente eccezionale adatto allo studio e alla collaborazione. Otto piani, ognuno con una caratteristica diversa, che facilitano l’apprendimento senza rinunciare alla sostenibilità.

Massima illuminazione naturale per il centro studentesco Ryerson di Toronto
Il Campus offre agli studenti otto piani di spazi generosi, progettati in modo unico per incontrarsi, studiare e scambiare idee. img by snohetta.com

Grazie alle prestazioni dell’edificio per il risparmio energetico, per la riduzione delle emissioni di CO2, alla qualità ecologica degli interni e ai materiali utilizzati, il nuovo centro studentesco può vantare certificazione LEED Silver.

Una pelle di vetro serigrafata per garantire la giusta illuminazione

Situata su Yonge Street, nel quartiere commerciale cittadino, la sede della Ryerson University, grazie al rivestimento in vetro crea una facciata degna di un edificio commerciale di spicco.

centro studentesco Ryerson di Toronto

Di particolare impatto la parte della facciata rivestita di pannelli metallici iridescenti e piegati a mano che si estende dalla zona esterna fino all’atrio.

centro studentesco Ryerson di Toronto
I pannelli metallici iridescenti che caratterizzano la facciata. Img by snohetta.com

Al suo interno, otto piani a disposizione degli studenti, creano una varietà di ambienti e spazi di apprendimento creativi e stimolanti. Ogni piano ha una sua personalità, aperta o interpretativa, con arredi flessibili, terrazze e stanze studio per gruppi studenteschi da quattro a otto persone.

Gli spazio creativi per l'apprendimento caratterizzano il nuovo Student Learning Center di Toronto
Gli spazio creativi per l’apprendimento caratterizzano il nuovo Student Learning Center. Img by snohetta.com

All’ultimo piano uno spazio dedicato allo studio individuale dove la tranquillità regna sovrana e incoraggia la concentrazione. Accessibilità digitale ai servizi accademici, e supporti hi-tech a disposizione degli studenti, promuovo il successo scolastico, la collaborazione e la creatività.

Fiore all’occhiello del nuovo centro studentesco è la sua facciata esterna sospesa, caratterizzata da 3.000 elementi vetrati isolanti che coprono una superficie di 5.100 m2. Il vetro lavorato con una specifica stampa digitale, con applicazione di agglomerati ceramici sulla parte esterna, garantisce protezione dal’abbagliamento e dal calore solare, regalando una bellissima illuminazione negli ambienti interni, con giochi di luce sulla parte esterna dell’edificio.

Vetri isolanti per la facciata del nuovo Student Learning Center
La facciata è realizzata con vetri ad alto isolamento. Img by snohetta.com

Dal punto di vista climatico, Toronto è soggetta ad elevata escursione termica; per questo la scelta di puntare su una facciata interamente in vetro, non è stata semplice.

Il contributo di Ensinger

La società incaricata di realizzare il rivestimento ha puntato su elementi vetrati isolanti tripli. Nel dettaglio il costruttore canadese di vetri isolanti Prelco ha realizzato gli elementi vetrati serigrafati e ad alte prestazioni, scegliendo i distanziatori isolanti a bordo caldo della linea Thermix di Ensinger e riempimento tra i vetri con gas inerte Argon.

Questa soluzione, studiata per le case passive, ha permesso di ampliare la parte vetrata dell’edificio, ridurre al minimo la perdita di energia e la formazione di condensa tra i vetri.

Grazie all’indice di trasmittanza UW di soli 0,96 W/m2k, alla luce diurna, e alla stampa digitale con applicazioni di agglomerati ceramici sulla facciata esterna, la vetrata garantisce un’elevata efficienza energetica, protezione dall’abbagliamento e dal calore solare. Tutti elementi che hanno permesso all’edificio la certificazione LEED Silver.