Un living open air

A cura di:

Pavimenti altamente tecnologici, suggestive strutture per pergole e ombreggiature, recinzioni ad alta sicurezza e arredi e luci di design:  ecco come si trasforma il giardino

Come si trasforma il giardino in estate

L’estate spalanca le porte della casa su spazi verdi, cortili interni, terrazzi, piccoli giardini e ampi dehor. Un ambiente aggiuntivo da vivere appieno, soprattutto se in giusta continuità con gli interni. A prescindere dalla superficie a disposizione (forme, metrature, assetto di questa), si possono realizzare graziose e confortevoli stanze all’aperto, curate in ogni dettaglio.

Ecco come.

Pavimenti per esterno

Per ottenere una buona fluidità tra spazi interni ed esterni un elemento cardine è il pavimento. Le soluzioni sono molteplici. Tra le texture naturali si può optare per il gres porcellanato effetto legno o pietra: un materiale ingelivo, antiscivolo e facile da pulire, ma allo stesso tempo in grado di simulare alla perfezione l’estetica e la personalità dei materiali naturali da cui trae ispirazione.

Mito è la nuova linea delle collezioni K2 di Ceramiche Keope, un gres porcellanato effetto legno in moduli da 40×120 cm e spessore di appena 20 mm. Nei colori Beige e Brown, si inserisce perfettamente nei contesti residenziali più eleganti.

Ceramiche Keope Mito-Brown
Mito è la novità di Keope per esterni in gres porcellanato effetto legno

Integrazione dello spazio outdoor nel contesto territoriale e armonia stilistica con gli interni sono la parola d’ordine di alcuni progetti in calcestruzzo che uniscono la funzionalità dell’utilizzo e della manutenzione all’estetica naturale. Nonché di pavimenti realizzate con impasti tecnologici, dal carattere molto resistente, ma con texture morbide anche al tatto e studiate ad hoc per essere calpestate a piedi nudi.

Le piastre in calcestruzzo vibro compresso di M.V.B. sono disponibili con diverse dimensioni e spessore di 3-4 e 8 cm. La posa galleggiante o a secco su sabbia le rende flessibili a seconda delle esigenze.

Piastre in calcestruzzo vibro compresso di M.V.B
Piastre in calcestruzzo vibro compresso di M.V.B

Tende e pergole

Non solo elementi ombreggianti, ma vere strutture che delimitano e disegnano lo spazio. Sembra essere questa la nuova funzione di pergole, tende e strutture a bracci. Nei progetti di nuova generazione si incontrano tecnologia e design, necessari entrambi per assolvere alle esigenze pratiche e non creare impatto sull’ambiente che le ospita. Come le strutture in alluminio dalle linee essenziali, dotate di gronda perimetrale con raccolta acqua integrata nei montanti e magari con led incorporati per l’illuminazione notturna.

Il nuovo pergolato R640 PERGOSPACE di BT Group è una pergola bioclimatica autoportante in alluminio, dal design elegante, in cui non vi è spazio per alcun elemento superfluo. Una soluzione che assicura eccellente tecnologia, raffinatezza e massimo comfort. In base all’orientamento delle lamelle  in copertura, si può scegliere una protezione parziale o totale dal sole come dalla pioggia, per vivere completamente il proprio spazio all’aperto.

Nuovo pergolato R640 PERGOSPACE di BT Group
Nuovo pergolato R640 PERGOSPACE di BT Group

A questi modelli si affiancano soluzioni per spazi meno ampi, come le tende a bracci, disponibili in modelli e tessuti diversi, in acciaio inox, con cassonetto a scomparsa. Molte di esse sono elettriche, quindi facili da maneggiare, con meccanismo di chiusura e apertura regolato da motore.

Altra soluzione, pensata per particolari esigenze estetiche sono le tende a rullo con cassonetto per montaggio a parete o a soffitto. Anch’esse sono motorizzate e alcune presentano sensori vento integrati che ne regolano il movimento. Alcuni modelli di ultima generazione possono essere collegati al sistema domotico centrale e rientrare in scenari programmati per il risparmio energetico.

Bonus Verde

E quest’anno rimettere a nuovo il proprio spazio esterno conviene anche sotto il profilo economico. Dal 1 gennaio 2018 è in vigore il Bonus Verde, grande novità introdotta dal Governo nella legge di Bilancio 2018 che prevede, sia per i condomini che per i proprietari di singole unità immobiliari di usufruire degli sgravi fiscali del 36% sulle spese sostenute per la sistemazione delle aree verdi. La detrazione fiscale si applica fino a un tetto massimo di 5000 euro per unità immobiliare e l’importo totale della detrazione è suddiviso in 10 quote annuali di pari importo. Le spese sostenute devono essere effettuate mediante bonifico.

Recinzioni

Delimitare lo spazio del proprio ambiente outdoor può essere importante per vari motivi: di sicurezza, di ordine estetico (perché il perimetro definisce anche la forma e l’esposizione del proprio outdoor) e, non ultimo, per protezione dal vento, in questo caso si devono utilizzare moduli più alti. Il Bonus Verde si applica anche a questo tipo di intervento.

Per la realizzazione di muretti di diverse dimensioni, sono disponibili strutture modulari in metallo con inserti, che hanno la doppia funzione di elementi strutturali e modulo di supporto per le piante rampicanti. L’effetto estetico è molto gradevole.

Zenturo Wall di Betafence è è un sistema di recinzione che permette di decorare e protegge con creatività il giardino e la casa. Si compone di un doppio pannello che grazie alla combinazione di maglie di diverse dimensioni e di fili orizzontali alternati, da vita a un’intelaiatura per muretto.

Recinzione residenziale Zenturo Wall di Betafence
Recinzione residenziale Zenturo Wall di Betafence

Alcuni modelli presentano elementi a Led integrati, per illuminare il perimetro e aumentare il coefficiente di sicurezza.

Altri sono realizzati in materiali inediti, come il vetro con basso spessore. Sono in vetro di sicurezza (conforme alla norma EN 12150) con un’elevata resistenza alla flessione e agli urti.  Design, tecnologia, resistenza e funzionalità devono coesistere nei modelli più validi.

Arredo per esterno e illuminazione

Un capitolo a parte merita l’arredo e l’illuminazione che negli ultimi anni ha visto un evoluzione vertiginosa, dovuta soprattutto alla creatività di progettisti e designer. Trattamenti e tecnologie innovative permettono di utilizzare anche il legno per gli esterni, in arredi dal design lineare o ricercato che comunque ne fanno veri e propri strumenti di decorazione, oltreché elementi funzionali.

Oggetti di design curati alla stregua di collezioni per interni, con in più una ricerca approfondita sulla resa dei materiali all’esposizione degli agenti atmosferici. Nei materiali si spazia dalla plastica, ai metalli, fino ai tessuti tecnologici, spesso in felici combinazioni miste. Il risultato sono collezioni capaci di emozionare e creare evocazioni, oltreché di assolvere alla loro originale funzione.

Coffee table Ray della collezione Mood by Déco
Coffee table Ray della collezione Mood by Déco

Gli apparecchi per l’illuminazione, anch’essi dai materiali più disparati, si sono evoluti rispetto alla sola tradizionale funzione di corpi illuminanti e, proprio come per gli interni, sono progettati per disegnare coni di luce, particolari atmosfere, spazi caratterizzanti nell’insieme dell’outdoor.

Piero Lissoni è l’autore del progetto Real Matter di Flos presentato a Euroluce 2017: apparecchio da esterni per installazione a incasso a parete con fonte di luce a LED.

Progetto Real Matter di Flos per l'illuminazione di esterni
Progetto Real Matter di Flos

C’è quindi un criterio estetico che parte dal design dell’apparecchio, per allargarsi alla sua funzione. Molti elementi sono a incasso (in muretti e recinzioni), una soluzione che permette alla materia, anche quella più grezza, di illuminarsi e creare giochi di ombre e luci di particolare suggestione.