The Spiral: giardini pensili nello skyline di Manhattan

A cura di:

Nel nuovo quartiere residenziale di Hudson Yards a New York sorgerà una torre con giardini pensili opera dell’architetto Bjarke Ingels.

manhattan

Manhattan è una delle città più iconiche al mondo, caratterizzata da incredibili architetture e grattacieli che dominano il paesaggio.

Spazi verdi che si stagliano sul cielo di New York: Bjark Ingels realizza un edificio in cui il verde e la città coesistono in maniera armonica.
Bjarke Ingels con il suo progetto The Spiral cambierà “il volto” della Grande Mela, donandole un edificio di 65 piani in cui svetteranno delle lussureggianti terrazze verdi.

Il design è minimale e raffinato: le ampie terrazze si sviluppano verso l’alto via via assottigliandosi. Questa particolare architettura richiama nella sua struttura quella di una spirale: da qui nasce, infatti, il nome The Spiral ossia un grattacielo che cambierà radicalmente la visione dell’architettura di uffici.

The Spiral è un ponte fra tradizione e storia, tra richiami classici e design del futuro. Il grattacielo che sorgerà nella zona tra l’High Line e l’Hudson Boulevard Park, rimanda all’iconico stile dei grattacieli newyorkesi come il suggestivo Rockfeller Center, ma con dettagli avveniristici e inusuali.

terrazze
Le terrazze sono punti in cui poter vivere la socialità con gli altri colleghi: Ingels progetta spazi panoramici in continuità con gli ambienti interni.

La superficie del nuovo edificio firmato Bjarke Ingels Group ricopre una dimensione di 256 mila metri quadrati per un’altezza di circa 306 metri: i 65 piani di The Spiral sono caratterizzati da ampie vetrate grazie a cui è possibile godere appieno della luce naturale.

luce
Ampi spazi e luce naturale accompagneranno le persone al lavoro nell’edificio The Spiral.

Il concetto chiave è la continuità sia con gli spazi esterni che all’interno della struttura stessa: la hall ha un soffitto di nove metri e grazie a esso si va a creare idealmente un unico spazio di lavoro.

Una foresta verde tra i cieli di New York

L’elemento green è fondamentale nel progetto di Ingels, il quale ha disegnato un edificio di 300 metri le cui terrazze e i giardini pensili ne seguono la struttura. La struttura di The Spiral sarà percorsa da giardini pensili che volteggeranno per la sua altezza: piante e fiori creeranno delle vere e proprie oasi verdi nella città.

giardini
Un dettaglio dei giardini pensili che percorreranno The Spiral.

Gli spazi s’ibridano, dando vita ad aree green in cui ristorarsi e riposarsi: gli interni e gli esterni si fondono in maniera armonica regalando spazi in cui vivere la socialità. Bjarke Ingels progetta, dunque, non un “semplice” grattacielo ma un edificio poliedrico e mutevole, che accoglie il visitatore garantendogli un’ottima qualità della vita.

Le terrazze panoramiche, con i loro giardini verdi, sono il fulcro e il cuore di The Spiral: la loro struttura a due piani consente non solo di rilassarsi e godersi la vista di Manhattan, ma anche di utilizzare lo spazio come spazio eventi e luogo d’incontro informale.

Fabiana Valentini