Apre a Shenzhen il Prince Palace di Oma

A cura di:

Nella quarta città più popolosa della Cina sono stati da poco completati i lavori di realizzazione di una torre di 200 metri di altezza progettata dallo studio internazionale di architettura. Un edificio di vetro e acciaio che sale verso il cielo, interrotto da terrazze realizzate appositamente per permettere la vista sulla baia e le vicine montagne

a cura di Pietro Mezzi

Il Prince Palace di Shenzhen progettato da OMA

Indice degli argomenti:

Per numero di abitanti e per ruolo economico, Shenzhen è oggi una delle più importanti città cinesi. Con i suoi 13 milioni di residenti è la quarta città più popolosa della Cina e la terza economia del Paese. Data la sua particolare collocazione a nord di Hong Kong, possiede uno status speciale; qui ha sede Huwawei, una delle più importanti aziende mondiali di telefonia.

Una torre per uffici e negozi

A Shenzhen, su iniziativa della società China Merchants Shekou Holdings e su progetto dell’architetto David Gianotten amministratore delegato di OMA, ha da poco aperto il Prince Palace, una torre di 200 metri di altezza, che negli oltre 106mila metri quadrati di superficie costruita ospita uffici (66mila) e negozi (40mila).

Il Prince Palace di Shenzhen progettato da OMA

Edificio alto tra il mare e le montagne

Il nuovo edificio sorge nel quartiere Sea World di Shekou, un’area dinamica, di libero scambio economico, inserita in un contesto naturale di particolare bellezza, una zona costiera tra le montagne di Nanshan e la baia di Shenzhen. Il progetto di OMA ha tenuto conto del particolare contesto e il corridoio panoramico appositamente previsto consente di godere di entrambe le prospettive naturali.

Il Prince Palace di Shenzhen progettato da OMA
I vuoti delle facciate danno vita a terrazze con vista

Il podio della torre, lungo 200 metri, ospita un centro commerciale e si collega con altri recenti insediamenti commerciali della città.

L’architettura del Prince Palace

Dal punto di vista architettonico la torre si presenta come un insieme di quattro importanti volumi connessi al nucleo centrale; i volumi superiori sono leggermente arretrati rispetto a quelli posti al disotto per permettere l’ingresso della luce naturale.

Il Prince Palace di Shenzhen progettato da OMA
I vuoti delle facciate danno vita a terrazze con vista

In alcuni punti la continuità dei volumi è interrotta da terrazze pensate come piattaforme di osservazione, con pareti e soffitti realizzati con motivi esagonali; in copertura è presente un’importante terrazza.

Il Prince Palace di Shenzhen progettato da OMA
Una delle terrazze

I piani sotterranei del centro commerciale sono direttamente collegati alle linee della metropolitana che mettono in comunicazione il Prince Palace al resto della città.

La fase di costruzione della torre Prince Palace di Shenzhen
La fase di costruzione della torre

OMA è uno studio di architettura internazionale; è diretto da otto partner – Rem Koolhaas, Ellen van Loon, Reinier de Graaf, Shohei Shigematsu, Iyad Alsaka, Chris van Duijn, Jason Long e, come managing partner-architect, David Gianotten -. Ha uffici a Rotterdam, New York, Hong Kong, Pechino, Doha, Dubai e Brisbane. Oltre al Prince Palace di Shenzhen, gli edifici progettati da OMA attualmente in costruzione sono il Taipei Performing Arts Center, l’Axel Springer Campus e la ristrutturazione della Kaufhaus des Westens (KaDeWe) di Berlino e il The Factory a Manchester.